"Era una coppia normale, certo liti c'erano... Mai avremmo immaginato una tragedia simile". Così i vicini raccontano Daniel Stefan Corbos e la moglie Cristine Florida Cicio, trovati morti, il 15 ottobre scorso, nella loro casa di Via Tagliamento a Montesilvano (Pe).

Si è trattato di omicidio suicidio. Lui, dopo una furibonda lite le cui urla sono state sentite dai vicini, ha tagliato la gola alla consorte e poi si è ammazzato con un coltello. Li hanno trovati vicini, in una pozza di sangue.

Loro erano di origine romena e da una decina di anni vivevano in Italia. Il marito non aveva familiari nel Paese d'origine; Cristine invece aveva la sorella e un fratello e i nipoti. La coppia lascia un bimbo di 11 anni che ora viene curato dai Servizi sociali del Comune di Montesilvano. Apparentemente marito e moglie non sembravano avere problemi: la casa ristrutturata autonomamente, con le loro forze, curata e confortevole, anche con qualche agio, l'auto e il furgone parcheggiati in strada. E poi, il grande amore per il figlio. Ma da un mese discutevano di più.

Si aspetta l'autopsia per chiarire la dinamica dei fatti. 18 ott. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1166

Condividi l'Articolo