Lanciano. Gli studenti europei di Erasmus+ alla scoperta della Costa dei Trabocchi
GUARDA LE FOTO

Dall’Europa alla scoperta delle bellezze della Costa dei Trabocchi, e non solo.

Da Spagna, Lituania, Ungheria, Portogallo e Turchia a Lanciano (Ch) sono arrivati i 24 studenti, con 12 docenti, che col progetto “Erasmus+ Bsaol Basi Science All Over Life”, sono coinvolti in attività di studio, laboratori, incontri e convegni attinenti le scienze, declinate secondo varie prospettive di analisi a seconda del Paese di volta in volta coinvolto.

Per Lanciano partnership è l’Istituto industriale “Da Vinci - De Giorgio” mentre le scuole europee partecipanti sono “Agrupamento de Escolas trigal de Santa Maria" Tadim (Portogallo), “Torbali Turk Telekom vocational and technical Anatolian high school” (Turchia), “Torbali, Marijampoles rygiskiu Jono Gimnazija” (Lituania), “Miskolci Szakkepzesi Centrum Mezokovesdi szent laszlo gimnaziuma, kozgazdasagi szakgimnaziuma és kollégiuma” (Ungheria), “Ies atenea” - Siviglia (Spagna).

Iniziato nel 2019, sospeso a seguito della pandemia e prorogato fino al 2022, l’Erasmus+ è un progetto di mobilità studenti con escursioni, visite a musei ed esperienze didattiche e/o ludiche organizzate al fine di far conoscere la cultura del posto, il suo patrimonio artistico e naturale agli studenti in mobilità.  Solo la pandemia ha stoppato il progetto iniziato con primo incontro di soli docenti (nel 2020) a Siviglia finalizzato alla formazione su educazione emotiva e gestione della classe. Nel frattempo nulla è stato gettato via: a ottobre 2021 è ripartito in Portogallo a Braga, dove gli studenti si sono confrontati su tradizioni e culture dei propri Paesi. A gennaio 2022 ancora in piena pandemia, gli studenti del “Da Vinci - De Giorgio” sono approdati in Lituania dove le attività laboratoriali implicavano una analisi sulle professioni e sulle ambizioni future dei nostri studenti. A marzo in Ungheria, anche lì in condizioni di forti difficoltà organizzative ed emotive, a causa della crisi Ucraina, i ragazzi si sono confrontati sulla connessione tra sport e scienza.

A Lanciano il tema è la connessione tra scienza ed arte. In questi giorni si stanno sviluppando attività didattico-laboratoriali su Leonardo da Vinci e sulla sezione aurea.

Ci saranno diverse escursioni sul territorio, visite guidate in città, anche grazie all’intervento dell’ex preside della scuola, il docente Gianni Orecchioni, ed esperienze di vario tipo, dalla visita aziendale ad un pastificio di Fara San Martino (Farabella), a momenti di danza popolare abruzzese, a incontri con le istituzioni (Comune di Lanciano e di Rocca San Giovanni), ad una passeggiata lungo la Costa dei trabocchi, all’incontro con i maestri ferrai di Guardiagrele.

“L’esperienza Erasmus - dice la referente del progetto, l’insegnante Giuliana Costantino - costituisce un contributo formativo enorme per i ragazzi, in termini di sviluppo di competenze sociali ed emotive, di costruzione del sé e di consapevolezza della propria identità di cittadino europeo. Il confronto con culture, usi e linguaggi diversi rappresenta lo stimolo ad una riflessione sui propri punti di forza e sulle proprie debolezze. Lo scambio con i pari di altre nazioni arricchisce i linguaggi, esplora le emotività di ciascuno, crea nuove sfide. Si torna sempre un po’ cambiati. Anche chi parte con scetticismo dopo qualche giorno è costretto a ricredersi. Ogni esperienza è diversa, ogni mobilità crea nuovi gruppi e nuove relazioni. L’uso dei social permette poi il consolidamento di rapporti nati per caso, costringendo anche i più reticenti a migliorare la conoscenza della lingua inglese e ad aprirsi a stili comunicativi e a modalità relazionali differenti. Tutti tornano con una storia da raccontare e con un bagaglio di emozioni, di pensieri e di scoperte che difficilmente dimenticheranno".

Nello staff di docenti motivati e intraprendenti (Antonella Giosia, Raffaella D’Aquino, Federico Di Sante, Angela D’Orazio, Nicola Nativio, Luigia Giancristofaro, Antonio D’Arcangelo, Marco Olivieri, Pietro Silvestri, Renato Di Biase), che col supporto del personale amministrativo (Rosanna De Santis) e della dirigenza dell’istituto, sta seguendo con passione e determinazione le varie mobilità. Finita la settimana a Lanciano i ragazzi del “Da Vinci-De Giorgio” si prepareranno per la mobilità finale a Smirne in Turchia. 27 apr. 2022

ALESSANDRO DI MATTEO

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1204

Condividi l'Articolo