Archi. Droga sotto i sedili dell'auto: arrestato 32enne di Roccascalegna
GUARDA LE FOTO

Sfreccia velocemente davanti alla pattuglia dei carabinieri di Archi (Ch) alla guida di una Volkswagen Golf di proprietà di un suo amico.

Fermato, prova in tutti i modi a rimediare sanzioni e multe per violazioni al Codice della strada, pur di non far effettuare controlli ai militari sull’auto. Invece, dati i suoi precedenti, le verifiche scattano, e sotto i sedili anteriori della macchina vengono trovati, ben nascosti, nove panetti da cento grammi ciascuno di hashish e un bilancino di precisione. Valore di mercato dello stupefacente tra i 9 mila e 12 mila euro.

L’elevata quantità di droga non poteva certo essere riconducibile ad un uso personale. Per El. Bo., 32 anni, di Roccascalegna (Ch), scatta così, in flagranza di reato, l’arresto domiciliare, per detenzione a fine di spaccio di sostanza stupefacente. Provvedimento deciso dal procuratore capo di Lanciano, Mirvana Di Serio.

Quanto la Golf è stata fermata e sono partiti i controlli, sulla provinciale 113, l’indagato era di ritorno dalla costa frentana dove era andato ad approvvigionarsi. In base all’indagine, coordinata dal capitano della compagnia di Atessa, Alfonso Venturi, il giovane sarebbe al centro di una grande attività di smercio in tutto il circondario della Val di Sangro. Si cerca inoltre di capire da quale fonte acquista droga.

L'indagato è già stato coinvolto in reati di droga, allorquando nel 2019 venne arrestato per il possesso di 42 grammi di cocaina e anfetamina infilati nelle scarpe. L’anno dopo arrivò la condanna a 2 anni, sospesa, col rito abbreviato, davanti al gup Giovanni Nappi.

L’altra sera, al momento dei controlli, il giovane, che è difeso dall’avvocato Massimiliano Sichetti, ha tentato in ogni modo di distrarre i carabinieri cercando contravvenzioni per non aver rispettato il Codice della strada. Ha infatti sostenuto, manifestando incertezza ed un eccessivo nervosismo, di non avere al seguito la patente di guida e che aveva bevuto qualche bicchiere, ma, se gli fosse stato chiesto, era pronto anche a sottoporsi al test alcolemico. Invece poi è spuntato quasi un chilo di hashish. Nella successiva perquisizione a casa, i militari hanno poi rinvenuto pure un ingente quantitativo di materiale per il confezionamento e diversa strumentazione per la pesatura delle dosi. 30 mar. 2022

Walter Berghella   

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3082

Condividi l'Articolo