Atessa. Dimenticato sullo scuolabus, a 4 anni esce dal deposito mezzi e raggiunge da solo casa dei nonni

Se lo sono scordato sul minibus della scuola, ma lui, a 4 anni, è sceso dal pullmino, che era già nel deposito mezzi, e, dopo essersi orientato, ha camminato per un tratto ai margini della provinciale e si è recato dai nonni. 

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie al prezzo più basso

Apri
E' successo ieri mattina ad Atessa (Ch). Un bimbo, che vive in contrada Piana La Fara con i genitori, è stato accompagnato e poi messo dai nonni paterni sullo scuolabus che l'avrebbe portato all'asilo nella vicina Perano. Tutti i compagnucci sono giunti a destinazione, come ogni giorno.
 
Lui è rimasto nel bussino, dimenticato: probabilmente dormiva rannicchiato su qualche sedile e nessuno si è accorto che era ancora lì, accucciato e seminascosto, né l'autista, né l'accompagnatore.
 
Alla materna hanno pensato che si fosse assentato e non si sono preoccupati del fatto che non fosse presente. Il minibus è stato parcheggiato nel deposito mezzi e chiuso, col bambino all'interno. Ad un certo punto il piccino si è svegliato, ma, bando alle paure, è andato dritto nell'area del conducente e ha schiacciato il pulsante per aprire la portiera, come aveva visto quotidianamente fare.
 
E' sceso e ha raggiunto la strada più vicina: dopo aver riflettuto un po' ed essersi reso conto di dove si trovasse, ha compreso che era vicino alla casa dei nonni materni e ha deciso di recarsi da loro. Si è incamminato verso l'abitazione.
 
Ha percorso 300 metri a piedi sulla provinciale 115 ed è entrato nel giardino dei nonni. Superato il cancello, ha suonato, raccontando la propria avventura, davanti alle facce stravolte dei familiari.
 
Dell'accaduto si stanno occupando i carabinieri della compagnia di Atessa (Ch) che hanno ascoltato i protagonisti della vicenda e che rimetteranno un'informativa alla Procura di Lanciano (Ch) che potrebbe ipotizzare il reato di abbandono di minore. 06 dic. 2022
 
@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 11232

Condividi l'Articolo