Non ha gradito, Juan Carrito, l'orso marsicano al momento più celebre d'Abruzzo, la "dimora" che gli esperti gli avevano trovato sulla Majella, dove era stato traslocato in elicottero, dopo essere stato sedato.

Era stato rinchiuso in un recinto, un'oasi, ed rilasciato il 22 marzo scorso dal Parco nazionale della Majella. Ma, percorrendo centinaia di chilometri, si è ripresentato il 12 aprile alla stazione di Roccaraso (Aq), dove spesso bazzicava prima che lo catturassero per allontanarlo da quei posti.

Già un'altra volta avevano ritenuto necessario trasferirlo, per staccarlo dai centri abitati, ritenendolo animale "problematico e confidente", e lui, a poco più d’una settimana dal trasloco sulle cime dei monti, in “area remota”, era tornato nei luoghi… d’infanzia, appunto Roccaraso e dintorni. Lo ha fatto di nuovo, decidendo che vuole stare lì dove è cresciuto con mamma Amarena.  

Stavolta il Comune di Roccaraso ha sospeso la raccolta porta a porta dei rifiuti. 14 aprile 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

 

totale visualizzazioni: 917

Condividi l'Articolo