L'inverno pare essere arrivato con largo anticipo in Abruzzo. Questa mattina forte ondata di maltempo. Sulla costa vento e tanta pioggia con allagamenti e disagi a Pescara dove molte strade sono impraticabili. Il sindaco Marco Alessandrini ha disposto la chiusura di tutte le scuole per la giornata di oggi e su questo si sono scatenate polemiche perché l'ordinanza è stata emessa in ritardo, alle 8, quando i ragazzi avevano già raggiunto gli istituti e, sotto l'acquazzone, si sono ritrovati i cancelli chiusi. Disagi anche nelle cittadine turistiche del teramano come Roseto degli Abruzzi, Pineto e Giulianova dove si registrano allagamenti. Molte le chiamate ai vigili del fuoco che sono impegnati su diversi fronti. Molta pioggia anche a Vasto e a Lanciano, ma con disagi contenuti. La neve è arrivata a Roccaraso (Aq) anche a bassa quota. Un appuntamento anomalo per questo mese ma che tuttavia non ha mancato di suscitare entusiasmo fra gli operatori economici che sognano una stagione turistica fortunata e soprattutto tra quelli che sognano di salire sugli sci con largo anticipo. Prima neve anche sugli altipiani delle Rocche, Campotosto e a Prati di Tivo nel Teramano . 

A Pescara chiuso il sottopasso dell’asse attrezzato che esce su piazza della Marina; un albero è caduto in via Chieti e si sta procedendo alla rimozione; allagate via Anelli e la zona Colli, via Di Sotto in particolare, che sono sede di più scuole; acqua anche in via del Peligni; via Scarfoglio e il tratto iniziale di viale Primo Vere. Sono state transennate dalla Polizia Municipale e quindi chiuse le seguenti strade: via Celommi; via Falcone e Borsellino; via Elettra, tratto tra via Marconi e stadio; via Tibullo, tratto tra viale Marconi e via dei Peligni; via rossetti; piazza Grue. Situazione complessa anche in viale Pindaro di fronte alla libreria dell’Università.

Brusco calo della temperatura e prima anche nella stazione sciistica di Campitello Matese, frazione di San Massimo, in Molise. L'arrivo del maltempo, anticipato ieri dalla Protezione civile del Molise che ha diramato un'allerta arancione, è stato confermato. In nottata a Campobasso si è registrata una minima di 6 gradi. Maltempo anche sul resto della regione con pioggia e vento.

Il Centro Funzionale d'Abruzzo della Protezione civile, ha emesso un avviso di criticità regionale per oggi e domani (22 e 23 ottobre) con previsione di allerta arancione per rischio idrogeologico localizzato per le zone costiere e Alto Sangro, in particolare per le province di Teramo, Pescara e Chieti. Nello specifico, dalla mattina di oggi (22 ottobre) alle 14 di domani (23 ottobre), l'allerta arancione interesserà i bacini Tordino-Vomano, bacino del Pescara, bacino alto del Sangro e bacino basso del Sangro e sulle restanti zone della regione, in particolare sui bacini dell'Aterno e Marsica, prevista allerta gialla per rischio idrogeologico localizzato. Le allerte emesse sono relative alla possibilità di innesco di fenomeni franosi, instabilità dei versanti e cadute massi, fenomeni di esondazione dovuti all'innalzamento del livello idrometrico dei corsi d'acqua principali e del reticolo idrografico minore. Il Centro Funzionale ha, inoltre, diffuso l'avviso di condizioni meteo avverse emesso dal Dipartimento di Protezione civile, che prevede precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale. Previsti venti forti con raffiche di burrasca forte e possibili mareggiate lungo le coste esposte. Ai Comuni è stato raccomandato di predisporre e attuare tutte le misure previste dai piani di emergenza e di vigilare il territorio con particolare riferimento alla corretta tenuta dei reticoli idrografici e del funzionamento dei sistemi di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche, invitando i sindaci a monitorare le zone in cui sono presenti movimenti franosi. Le norme comportamentali e di autoprotezione per i cittadini sono consultabili sul sito web allarmeteo.regione.abruzzo.it alla sezione.

"Stamattina sull'autobus Tua numero di matricola 454 in servizio sulla linea 38 partito da Cappelle sul Tavo presumibilmente alle 7,15 ci sono state segnalate infiltrazioni di acqua. Inoltre l'autobus si sarebbe spento per ben due volte. Esprimiamo forte preoccupazione per quanto si starebbe verificando e preghiamo gli organi preposti di intervenire urgentemente": così il presidente dell'associazione consumatori Contribuenti Abruzzo, Donato Fioriti. "Su un altro autobus - spiega Fioriti - la corsa delle 8,40 della linea 3 in partenza da Cappelle sul Tavo, ci è stato segnalato il mancato funzionamento dell'impianto di riscaldamento. Da aggiungere e da sottolineare che i malfunzionamenti dei mezzi pubblici pare si verifichino ultimamente con cadenza settimanale sulla linea in questione, anche quando il tempo è buono".

A Francavilla al mare (Ch) una donna è stata salvata da un sottopasso allagato, in cui era rimasta immersa. GUARDA IL VIDEO DEL SALVATAGGIO
22 ottobre 2018


@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 2103

Condividi l'Articolo

Articoli correlati