Lo stabilimento del gruppo Faist di Lanciano (Ch) è stato sgombrato la scorsa notte.

Sotto gli ordini della polizia, arrivata con diverse pattuglie da Chieti, è stato rimosso il presidio dei lavoratori, che stavano cercando di non far chiudere la fabbrica, e sono stati fatti uscire i sei tir con i macchinari, già smontati, delle linee di produzione. Indignazione e sconcerto per l'accaduto. 

Ora la Fim Cisl lancia l'allarme: "Attenti alla San Marco Industrial, che è dello stesso gruppo e ha già dichiarato 40 esuberi". 

Interviste a Domenico Bologna e a Primiano Biscotti, della Fim Cisl, e a Manuela Ricci, responsabile azienda Faist e delegata sindacale.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2197

Condividi l'Articolo