Fiera Lanciano. 'Agroalimenta' compie vent'anni e si fa... internazionale
GUARDA LE FOTO

Europa, America e Asia: occhi puntati sulla rassegna "Agroalimenta" da parte dei mercati che maggiormente hanno grandi interessi sui prodotti tipici d'Abruzzo.

Ci sarà infatti grande attenzione dei buyer di otto nazioni per la promozione delle eccellenze enogastronomiche regionali, e non solo, presenti alla 20esima edizione di "Agroalimenta" che si terrà nell'area fieristica di Lanciano (Ch dal 22 al 24 novembre prossimi. La fiera nazionale dei prodotti tipici è stata presentata dal presidente di Lancianofiera, Franco Ferrante; dal sindaco di Lanciano, Mario Pupillo; dall’assessore regionale Nicola Campitelli. In rappresentanza degli altri soci dell’ente  erano presenti il presidente della Camera di Commercio di Chieti-Pescara, Gennaro Strever; il direttore amministrativo del Centro per il commercio estero delle Camere di commercio d'Abruzzo, Marco Pesce; Ruggiero Russo inrappresentanza di Bper Banca.

La folta delegazione straniera, che visiterà poi l’intera regione, giungerà da Belgio, Germania, Svizzera, Svezia, India, Vietnam, Giappone e Canada, realtà commerciali già attive per quanto riguarda l'acquisto di prodotti  abruzzesi. "Sono 141 - precisa Pesce - i b2b previsti". I numerosi espositori - circa un cento le imprese rappresentate - presenteranno anche novità su vino e birra insieme e su caffè con olio di oliva. Agroalimenta punta inoltre alla riflessione e approfondimento di numerosi aspetti del settore.

Con innumerevoli esperti si dibatterà di tutela civile e penale del marchio e del prodotto tipico locale, del progetto integrato di filiera, di dieta mediterranea, di erbe frutta e salute, della panificazione, de lo sdijuno, della longevità abruzzese con l’abbondante pranzo delle 11, e il worshop sul maiale “Vita e morte e miracolo della porchetta”. Ci saranno infine  show cooking e laboratori del gusto.

Ingresso libero, 9-19.30. "La capacità di associare le caratteristiche commerciali ai contenuti culturali e didattici fa di questa rassegna un qualificato momento di conoscenza – dice Ferrante -. Anche quest’anno gli argomenti sono di indiscussa attualità e il comune denominatore restano sempre la corretta alimentazione e il cibo sano. Si tratta quindi di un appuntamento capace di rispondere alle aumentate esigenze del comparto agroalimentare, che registra interesse e una forte crescita economica”.

Walter Berghella  

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 659

Condividi l'Articolo