Ortona. Impresa e solidarietà a braccetto nell'anno del Covid: ecco l'azienda Gegel
GUARDA LE FOTO

Impresa e solidarietà a braccetto. C’è un’azienda, in Abruzzo, che ha saputo trasformare un anno difficile., come quello appena trascorso, in tanti momenti di solidarietà e di vicinanza ai clienti, ai dipendenti, al territorio. Che ha convertito i giorni dell’emergenza Covid in ricordi positivi. Donando con il cuore, laddove lo sconforto ha rischiato di prevalere.

E' la Gegel di Ortona (Ch), nata trentacinque anni fa come concessionaria dei gelati Motta e ora diventata una realtà importante per la distribuzione dei prodotti alimentari, con un portafoglio di circa seimila prodotti di eccellenza, tre brand di proprietà (Antica Salumeria, Caseificio dei Sapori e San Tommaso) e circa 80 dipendenti e collaboratori.

Dal primo lockdown fino alla fine del 2020, l'azienda – rimasta sempre in attività dovendo rifornire circa tremila clienti, quali alimentari e supermercati di prossimità, ristoranti e gastronomie - ha avviato immediatamente iniziative a sostegno dei propri lavoratori: ha sottoscritto per tutti sia la polizza assicurativa contro il Covid, sia politiche di welfare per i dipendenti che hanno sempre continuato a lavorare. A parte il sostegno garantito al personale in difficoltà, anche i clienti hanno potuto usufruire di agevolazioni e aiuti. Inoltre ha dato sostegno a varie associazioni. "E' un dovere etico favorire processi di valorizzazione del territorio attraverso le tre parole chiave sulle quali incentriamo la nostra politica di responsabilità sociale: progettualità, sviluppo, comunità", dicono gli amministratori. 

Anfass, Croce Rossa, Mense di solidarietà, Soggiorno Proposta, Virtus Ortona Calcio e altre realtà hanno beneficiato di sostegno alimentare ed economico della Gegel, che attraverso i suoi brand persegue anche altre importanti iniziative di sostegno a progetti umanitari, come in passato gli "orti alimentari" in Congo e i "pozzi d’acqua" in Burkina Faso. Le politiche di responsabilità sociale vanno di pari passo con quelle di sostenibilità ambientale: le celle frigorifere dell’azienda abruzzese vengono alimentate da un impianto fotovoltaico, ed è in corso la sostituzione di tutti i motori di raffreddamento con quelli di ultima generazione a bassa emissione di Co2. E il 2021 porterà anche il bilancio sociale, che trasformerà gradualmente la Gegel in una società benefit.

Un’azienda che, all’alba dell’anno della speranza e di un futuro migliore, diventa la testimonianza di quanto si possa essere utili anche nei momenti più difficili. 07 genn. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1098

Condividi l'Articolo