Da sei anni vive a Shangai il ristoratore abruzzese Bruno Ferrari.

L'imprenditore, di Guardiagrele (Ch), in Cina, gestisce diversi locali, di cui uno "Parco della Majella" con prodotti esclusivi della nostra terra. Egli racconta che cosa è successo subito dopo l'emergenza Coronavirus, quando le attività hanno potuto riaprire. Spiega, ai colleghi italiani, quali comportamenti tenere per scongiurare problemi e possibilità di contagi.

@RIPRODUZIONE VIETATA

 

totale visualizzazioni: 2620

Condividi l'Articolo