Casoli. A Toni Belfatto l'Oscar internazionale di trucco permanente
GUARDA LE FOTO

Toni Belfatto, di Casoli (Ch), l’artista dell’estetica abruzzese apprezzato in tutto il mondo nonché esponente internazionale e ideatore della tricopigmentazione, si aggiudica l’Oscar internazionale di trucco permanente. Lo ha ritirato ieri a Curitiba capitale del Paranà, in Brasile.

Belfatto è stato incoronato, insieme ad altri colleghi che operano in questo settore dell’estetica, per il secondo anno consecutivo come miglior Pmu Master del mondo per aver contribuito negli anni alla crescita tecnica della dermopigmentazione in Brasile, dove da circa sei anni si reca puntualmente per congressi, master e corsi di formazione indirizzati a medici, estetiste e dermopigmentiste.

Durante l’evento, che ha coinvolto i più importanti professionisti del settore provenienti da diversi Paesi e continenti, il dermopigmentista sperimentale italiano ha parlato per la prima volta della dermopigmentazione psicologica, una disciplina che interessa tutte le specializzazioni della dermopigmentazione, dal trucco permanente alla tricopigmentazione e al paramedicale. L'obiettivo di questa particolare branca è quello di risolvere le cicatrici dell’animo attraverso soluzioni estetiche.

E il Brasile sarà anche la nuova casa di Belfatto Lab: proprio durante il soggiorno di Toni sarà inaugurato il primo centro firmato Belfatto fuori dai confini italiani, a Florianopolis.

“Il Brasile mi ha dato molto dal punto di vista professionale – commenta Belfatto –: il legame con questa terra dalle mille emozioni si è rafforzato con il tempo, un motivo di orgoglio per me e per tutto il mio staff che lavora costantemente al mio fianco”.

La tappa brasiliana sarà soltanto uno degli appuntamenti del tour professionale di Belfatto che ha toccato San Pietroburgo e che andrà avanti a  Guadalajara, in Messico; ad  Antalya in Turchia,  a Berlino e in Libano.

totale visualizzazioni: 2075

Condividi l'Articolo