Atessa. Inchiesta a Cassino, in Sevel saltano altri cinque turni di lavoro

Non sono ancora risolti i problemi nello stabilimento Fca di Piedimonte San Germano (Frosinone) dopo la morte, il primo ottobre scorso, di un dipendente di 39 anni.

Dopo l'infortunio, parte dell'impianto è stato posto sotto sequestro con le lavorazioni allo stallo, per via degli accertamenti avviati dalla Procura che, dopo alcuni sopralluoghi, ha effettuato prescrizioni a cui l'azienda dovrà ottemperare, prima di poter riavviare tutte le produzioni.

Per questo da cinque giorni è ferma anche la Sevel di Atessa (Ch), che ha nella Fca di Cassino una delle fornitrici. Stop forzato anche per diversi stabilimenti dell'indotto. "La situazione - dicono i sindacati - non si è sbloccata neppure oggi". Così, nella fabbrica del Ducato, sono stati cancellati il turno della scorsa notte, tutti e tre quelli di oggi e il primo di domani, 17 ottobre. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4662

Condividi l'Articolo