Nessun problema per gli stipendi. "Pur nel contesto del delicato passaggio che sta interessando la capogruppo Blutec Spa, si comunica che sono in corso le operazioni tecniche finalizzate al pagamento delle retribuzioni del mese di febbraio". La direzione della ex Blutec di Atessa (Ch), ora Ingegneria Italia, tranquillizza così, con un comunicato ufficiale, i circa 200 lavoratori dello stabilimento metalmeccanico della Val di Sangro. A seguito dell'arresto, per malversazione ai danni dello Stato, del presidente del cda di Blutec, Roberto Ginatta, e dell'ad, Cosimo Di Cursi, è scattato il sequestro preventivo anche per la fabbrica di Atessa, finita, come tutti i siti industriali del gruppo, in amministrazione controllata, con la produzione che continua.

I dipendenti, nelle varie assemblee sindacali che si sono svolte dopo i provvedimenti di custodia cautelare, avevano chiesto il pagamento puntuale degli stipendi, che dovrebbe avvenire entro oggi. Altrimenti - era la condizione - si sarebbero fermati. Adesso le rassicurazioni dei vertici dello stabilimento che fanno sapere che le risorse necessarie per i salari "sono nella disponibilità della nostra società". 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2647

Condividi l'Articolo

Articoli correlati