Alla Bcc Sangro-Teatina il Premio Menichella. 'Un gioiello che continueremo a consolidare'
GUARDA LE FOTO

"Questo premio alla Bcc Sangro Teatina è un riconoscimento a tutto il territorio, di cui la banca rappresenta un gioiello che continueremo a far crescere e consolidare". Con queste parole Vincenzo Pachioli e Fabrizio Di Marco, presidente e direttore generale Bcc Sangro Teatina, hanno commentato la consegna del prestigioso Premio “Donato Menichella”, istituito in memoria dello storico governatore della Banca d’Italia. Il riconoscimento è statodato ieri, 12 aprile, a Roma, nella sala Koch del Senato della Repubblica.

Di fronte ad una folta platea, composta anche dal management dell'istituto di credito e da numerosi soci e clienti giunti da Abruzzo e Molise, Gennaro Baccile, dell’associazione Sos Utenti e componente del comitato scientifico del premio attribuito dalla Fondazione Nuove Proposte Culturali, presieduta dall’avvocato Elio Michele Greco, ha letto la motivazione del premio alla Bcc: "Per il raro virtuosismo di efficienza e produttività gestionale a presidio della solidità patrimoniale, certezza e contenimento dei costi intermediativi nei periodi più difficili della bancabilità territoriali, grazie all’instancabile dedizione di tutta la compagine manageriale, gestionale ed esecutiva, al servizio delle economie del basso Abruzzo e del Molise costiero".

Insignito anche il presidente del consiglio Giuseppe Conte, seduto in prima fila con Pachioli e Di Marco, che nel corso del suo intervento non ha mancato di elogiare le banche di credito cooperativo e del territorio: "Negli anni più duri della crisi finanziaria – ha detto il premier - il mondo del credito cooperativo ha svolto un’importante funzione anti-ciclica, conservando in media un buon livello di patrimonializzazione e, in alcuni casi, addirittura superiore a quello delle banche di sistema". Più avanti, ha ricordato anche che "per ogni 100 euro raccolti sul territorio le Banche di credito cooperativo ne hanno impiegati in media 85: di questi, 81 sono stati reinvestiti direttamente sullo stesso territorio dal quale si originava la ricchezza".

"Si tratta – aggiungono Pachioli e Di Marco – del riconoscimento al più alto livello istituzionale del valore del nostro lavoro. Come Bcc Sangro Teatina, siamo orgogliosi di esprimere al meglio questa esperienza di banca di comunità e quel legame con il territorio che la figura di Menichella ha incarnato al meglio. Per tutto ciò – concludono – il nostro grazie va ai promotori del premio e alla grande squadra della Bcc che quotidianamente lavora per il bene dei clienti, dei soci e delle realtà produttive dei territori dove siamo presenti”. Il Premio “Menichella” è stato conferito anche all’impresa Armatore di Cetara (Salerno).

GUARDA IL VIDEO DELLA CERIMONIA A ROMA

Foto  e video di Massimiliano Brutti

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 316

Condividi l'Articolo