Lanciano (Chieti) 12 giu. '13  - E' Loris Manzi, lancianese di 31 anni, il regista, ideatore e produttore del docu-reality "Percezioni", la trasmissione che sta andando in onda, con ottimi risultati in termini di ascolto, sul canale Mediaset Italia 2 (disponibile sul canale 35 del digitale terrestre) tutte le domeniche alle 22:30. Il programma esplora il mondo del paranormale attraverso gli occhi dei due ragazzi protagonisti che non possiedono doti sensoriali, ma che saranno accompagnati dalla sensitiva Marina Dionisi in diversi luoghi dell'Italia alla scoperta di sensazioni e "percezioni" appunto che provengono dal passato e dai suoi misteri. Nell'ultimo appuntamento il programma ha avuto come meta proprio una località abruzzese: il Castello di Roccascalegna (CH).  Il programma ha debuttato l'anno scorso, in prima visione pay, sul canale Steel/Syfy (proprietà del gruppo NBC Universal Global Networks Italia) e, dopo aver ricevuto 2 riconoscimenti a livello internazionale (secondo premio - Bronze Award - alla 34th edizione dei Telly Awards di New York ed un "FINALIST CERTIFICATE" al "New York Festivals - 2013 World's Best Television"), ha avuto risonanza nazionale grazie all'interessamento del gruppo Mediaset. I protagonisti del docu-reality sono Michele Maddaloni e Daniele Cimmino, due ragazzi senza alcuna dote extra-sensoriale, che, guidati dalla sensitiva Marina Dionisi (studiata dal professor Piero Cassoli del Centro di Studi Parapsicologici di Bologna), tentano di "percepire" qualcosa della storia dei luoghi visitati. Alla loro esperienza segue quella della Dionisi, che racconta cosa percepisce lei stessa venendo a contatto con quei luoghi. Grazie al supporto della Dionisi e alla consulenza storica del dottor Marco Filippi (anch'egli abruzzese, originario dell'Aquila), Loris Manzi ha arricchito la piccola, grande storia dei luoghi visitati tenendo lo spettatore attaccato al teleschermo in un crescendo di suspense e attesa insaporendo questa estate di mistero.

Condividi l'Articolo

Articoli correlati