Morte Diego Armando Maradona. Il campione e le sue capatine in Abruzzo...

Tutto il mondo piange Diego Armando Maradona, morto ieri nella sua villa di Buenos Aires, a sessant'anni.

Il campione di calcio argentino in varie occasioni, quando era in Italia e giocava al Napoli, aveva scelto l'Abruzzo. Per le nozze con Claudia Villafane, nel novembre 1989, ordinò i confetti Pelino a Sulmona (Ch). A testimonianza di quell'evento c'è ancora una foto con dedica all'azienda dolciaria(qui pubblicata) che viene custodita nella bacheca della fabbrica, di via Stazione Introdacqua, dove sono immortalati tutti i vip che hanno acquistato i propri prodotti.

Oltre ai classici confetti alle mandorle, il "pibe de oro", come veniva definito nel mondo del calcio e non solo, in occasione del suo matrimonio fece confezionare anche tremila "fiori" con i petali biancazzurri, colori del Napoli e dell'Argentina, utilizzati come segnaposto nel ricevimento.

 Maradona ha avuto anche un legame con Roccaraso perché, quando giocava nella città partenopea, era solito recarsi a sciare all'Aremogna insieme ai compagni di squadra Alemao, Careca e Ferrara e al brasiliano del Pescara, Edmar.

Proprio nei giorni scorsi nel centro altosangrino si sono concluse le riprese di un film a lui dedicato, "La mano de Dios" - da non confondere con 'Maradona, la mano de Dios' di Marco Risi del 2007 - pellicola prodotta da Lorenzo Mieli per "The Apartment" e dal regista, sceneggiatore e scrittore italiano Paolo Sorrentino che è stato a Roccaraso dove ha incontrato il sindaco, Francesco Di Donato.

Il centrocampista sudamericano ha poi disputato diversi incontri allo stadio Adriatico col Pescara e le varie sfide sono state ricche di aneddoti e curiosità. Nella gara di Coppa Italia del 2 settembre 1984, Maradona era alla sua quarta partita ufficiale in Italia e segnò, su rovesciata da terra, il gol del 3-0 lasciando esterrefatto il portiere del Pescara, Gianluca Pacchiarotti, e andando a festeggiare sotto il settore dei numerosi tifosi campani in vacanza in Abruzzo. Prima di quel match una coppia di sposi ne approfittò per farsi immortalare accanto alla star per poi partire in viaggio di nozze. Un'altra sfida venne accompagnata dalle polemiche, quando Maradona fu colpito con un pugno da GianPiero Gasperini, attuale allenatore dell'Atalanta.  26 nov. 2020

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1927

Condividi l'Articolo