Qui radioamatori... A Lanciano XXXIII edizione della 'Caccia alla volpe'
GUARDA LE FOTO

Qui radioamatori... Si è svolta a Lanciano (Ch), nei giorni scorsi la XXXIII edizione della 'Caccia alla volpe', 27esimo "Trofeo Mauro Pompilio".

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie al prezzo più basso

Apri

A dispetto del nome, la gara non ha alcun collegamento con il mondo venatorio. Infatti si tratta di una competizione di radiolocalizzazione in cui vince chi individua, nel minor tempo possibile, alcuni trasmettitori operanti su frequenze riservate al servizio d'amatore, che vengono nascosti nel territorio di Lanciano. La gara viene promossa, tutti gli anni, dall'Associazione Radioamatori Italiani, sezione frentna, ed è riservata ai radioamatori in possesso di nominativo ministeriale ed iscritti in una delle sezioni sparse sull'intero territorio nazionale. 

Otto gli equipaggi che si sono presentati al punto di partenza, stabilito nella piazzetta Santa Teresa Benedetta della Croce, in via Maria Eisenstein (strada limitrofa a via Panoramica), di cui 6 locali, 2 di fuori provincia e 1 proveniente dall'Emilia Romagna. Purtroppo sono mancati alcuni provenienti dal Molise e dal Lazio, ma dopo due anni di stop, causa Covid, era difficile pretendere di più. Alle 9.30 sono stati attivati i trasmettitori delle “volpi” e ogni equipaggio, composto da uno o più concorrenti, a bordo della propria autovettura allestita con antenne particolari (ndr direttive) e con altri strumenti, ha cercato di individuare dove si erano nascoste le volpi. Nel corso delle varie edizioni, la furbizia delle volpi si è sempre fatta più scaltra, come quando un trasmettitore venne nascosto dentro un carrozzino per neonati, con annesso finto bambolotto, e portato a passeggio lungo Corso Trento e Trieste.

Per questa edizione, si è però optati per “tane” più dal carattere campestre. Al termine della gara, stabilito alle ore 12.30, tutti sono riusciti ad individuare i 4 trasmettitori nascosti, anche se con tempi diversi. A vincere è stato l'equipaggio composto da Mario e Valerio Vitacolonna della sezione Ari di Pescara, che sono riusciti a battere tutti gli agguerriti team, lasciandoli con un palmo di naso. La premiazione si è svolta in un locale della zona, dopo il consueto pranzo a cui hanno preso parte tutti i partecipanti e le rispettive famiglie. Appuntamento al prossimo anno. 06 nov. 2022

URANIO UCCI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 1319

Condividi l'Articolo