Calcio. Pescara beffato in casa da un pareggio con la Cremonese

PESCARA 1 CREMONESE 1

Reti: 35’st Galano, 45’st Migliore

Pescara (3-4-2-1): Kastrati, Drudi (24’st Campagnaro), Bettella, Scognamiglio, Matteo Ciofani, Memushaj, Kastanos, Crecco, Galano, Machin (19’st Busellato), Borrelli (45’st+2’ Maniero). In panchina: Farelli, Del Grosso, Bruno, Cisco, Brunori, Zappa, Ingelsson, Masciangelo, Bocic. All. Zauri

Cremonese (3-5-2): Agazzi, Caracciolo, Bianchetti, Terranova, Mogos, Kingsley (13’ Arini), Castagnetti (37’st Soddimo), Valzania, Migliore, Daniel Ciofani, Ceravolo (28’st Palombi). In panchina: Ravaglia, Volpe, Claiton, Boultam, Ravanelli, Zortea, Renzetti. All. Baroni

Ammoniti: Matteo Ciofani, Arini, Castagnetti, Kastanos, Migliore, Galano
Arbitro: Riccardo Ros di Pordenone. Assistenti: Manuel Robilotta di Sala Consilina e Antonio Vono di Soverato. IV Ufficiale: Mario Vigile di Cosenza

Pescara e Cremonese se le danno di santa ragione e, complice un arbitraggio discutibile del signor Ros di Pordenone, chiudono il match con un pareggio che lascia l'amaro in bocca ai biancazzurri, avanti fino al novantesimo. Gara difficile per gli abruzzesi di mister Zauri che affrontano la Cremonese, squadra costruita per il vertice della classifica, ma decaduta nella seconda metà della classifica a causa di un inizio di campionato sottotono.

I grigiorossi dell'ex tecnico del Pescara Baroni si presentano in riva all'Adriatico col chiaro intento di portare a casa punti pesanti per la classifica e partono con maggiore piglio rispetto ai padroni di casa. Il Pescara, che deve fare a meno di Palmiero (non convocato) e Busellato (a quanto pare non al meglio) soffrono la mancanza degli uomini d'ordine a centrocampo, soprattutto perché Machin non sembra in serata di grazia. Primo tempo certamente inferiore alle aspettative col Pescara che prova a fare la partita pur non riuscendo a pungere. La ripresa è di tutt'altra natura, con conclusioni pericolose da ambo le parti.

La partita si sblocca a 10 minuti dalla fine del tempo regolamentare grazie a una botta dalla distanza di Galano (in stato di grazia) e a un regalo di Agazzi che non riesce a trattenere la sfera sulla linea di porta. Sembra una partita segnata da questo episodio, ma la Cremonese non ci sta e, complice qualche decisione apparsa un po' assurda da parte del direttore di gara, si riaffaccia in area avversaria con pericolosità.

Il pareggio arriva proprio al 45’st con Migliore che insacca dal limite un pallone che passa attraverso un nugolo di gambe e poi si ferma in fondo al sacco senza che Kastrati potesse intervenire. Per il Pescara, a conti fatti, due punti persi. Due punti che costano la possibilità di assaporare la gioia di un momentaneo secondo posto in classifica in attesa delle gare rimanenti della 13esima di campionato. Resta un urlo strozzato in gola, quindi, per i tifosi del Delfino che domenica prossima sono attesi da un altro importante match d'alta quota, questa volta in casa del Perugia di mister Oddo.

13’ Si fa male Kingsley (senza contatti con avversari) e al suo posto entra Arini
17’ Terranova ci prova dalla distanza, ma Kastrati blocca al centro della porta
26’ Ottima opportunità per la Cremonese con Arini che, solo al centro dell'area pescarese, prova a girare al volo un cross dalla sinistra, ma la sfera non inquadra la porta di Kastrati
29’ Primo tiro in porta del Pescara ad opera di Borrelli che tenta il tiro da fuori area, ma ne esce una conclusione debole e strozzata che non fa male ad Agazzi
31’ Bomba di Memushaj dai 25 metri e palla respinta con grande fatica da Agazzi che vola all'incrocio dei pali e sventa in collaborazione con la difesa cremonese
40’ Galano sfugge palla al piede, saltando anche l'ultimo uomo, ma si allunga troppo il pallone e Agazzi in uscita disperata riesce ad anticiparlo salvando la pericolosa incursione del bomber biancazzurro
45’+1’ Occasione per il Pescara con un bel cross di Machin che trova la testa magica di Scognamiglio sul secondo palo, tocco del difensore e palla che batte sulla parte alta della rete
10’st Diagonale di Mogos e palla bloccata da Kastrati
19’st a colpo di testa in mischia di Daniel Ciofani e palla alta sulla traversa di Kastrati
21’st Colpo di testa di Galano su cross al volo di Busellato e palla alta di poco
22’st Botta terrificante di Castagnetti che di controbalzo dal limite dell'area lascia partire una mina, ma il pallone, per fortuna del Pescara sorvola la traversa di pochissimo
24’st Palla gol per il Pescara con una girata di Borrelli, ma Agazzi compie un miracolo a ricacciare il pallone dalla porta! Autentico miracolo del portiere della Cremonese che sventa con un balzo sulla sua sinistra
31’st Bella azione del Pescara con assist di testa di Borrelli per il drop di Galano che conclude con potenza, ma la palla è alta di poco
35’st Gooooooooooooooool del Pescara! Galano piega le mani ad Agazzi che non riesce a trattenere una punizione di seconda dai 25 metri! Grande conclusione di Galano col pallone che batte prima sul prato (prendendo velocità ulteriormente) e Agazzi la fa grossa spalancando la strada ai biancazzurri!
45’st Pareggio della Cremonese con Migliore che insacca dal limite dell'area una punizione toccata da Soddimo. Nulla da fare per Kastrati
45’st+1’ Miracolo di Kastrati su colpo di testa di Arini: palla deviata in corner dal portiere biancazzurro.

Fernando Errichi

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 763

Condividi l'Articolo