San Salvo. La Denso dichiara 200 esuberi

Sono 200 gli esuberi dichiarati dalla Denso di San Salvo (Ch).

E' quanto emerso in un incontro che si è svolto tra la direzione aziendale, l'amministratore Shuji Ito, le segreterie di Fim, Fiom, Uilm e Fismic, le Rsu e rappresentanti di Confindustria.

I tagli sono previsti nel piano industriale 2021-2023 che è stato illustrato dall'azienda nel corso della riunione. ll documento di programmazione prevede la riduzione di 200 dipendenti sugli attuali circa mille occupati nella produzione di motorini d'avviamento e alternatori. I lavoratori - è stato fatto presente - saranno "gestiti con accompagnamento alla pensione ed esodi incentivati".

"Siamo preoccupati - dicono i sindacati -. Un piano industriale molto deludente e insoddisfacente in quanto carente di chiarezza sui nuovi prodotti. Esso prevede nell'immediato un percorso di riduzione dei costi e una trasformazione gestionale dello stabilimento per poter diventare la Dmit centrale per l'elettrificazione in Europa". Seguiranno altri incontri e un'assemblea informativa con i lavoratori. 04 mag. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 662

Condividi l'Articolo