Lanciano. Consulenze 'irregolari' alla Ecolan, assolto l'ex cda

L’ex vertice di Ecolan Spa incassa una nuova ampia assoluzione per le vicende di abuso d’ufficio legate alle presunte e cosiddette allegre consulenze esterne.

Oggi pomeriggio il Tribunale collegiale di Lanciano (presidente Andrea Belli, giudici a latere Giovanni Nappi e Stefania Cantelmi), ha  disposto l’ampia assoluzione, perché il fatto non sussiste, anche sul caso degli incarichi legali affidati all’avvocato Marco Di Domenico. Assolti così tutti e sette gli imputati accusati di concorso in abuso nel secondo maxi processo che ha coinvolto l’ex vertice della Ecolan Spa di Lanciano, partendo dall’allora presidente Gianpanfilo Tartaglia e i membri del cda Guerino Caporale, Sabatino Di Carlo, Riccardo Iurisci Di Deo, Orazio Martelli, quindi l’ex direttore generale Sandro Fantini e infine lo stesso avvocato Marco Maria Di Domenico che sarebbe stato il beneficiario delle consulenze legali esterne.

L’accusa in concorso in abuso nasceva dalla circostanza che la Ecolan, nata nel 2009 dalla trasformazione dell’ex Consorzio comprensoriale smaltimento rifiuti (53 Comuni soci), avrebbe conferito, dal 2009 al 2012, i vari incarichi in modo illegittimo, anche a voce e non con l’obbligo di contratto scritto. Incarichi andati in maggioranza al legale Di Domenico per consulenze e rappresentanza liquidate, come acconto, con 71.490 euro. Di Domenico ha curato per Ecolan ricorsi al Tar, giudice di pace, denunce in Procura, accesso agli atti e indagini della Forestale.

Accuse sempre fermamente respinte dagli imputati, tanto che oggi anche il nutrito collegio di difesa ha chiesto l’assoluzione con la formula ampia. Imputati difesi dagli avvocati Giovanni Gebbia, Gianfranco Di Iorio, Massimo Cirulli, Tito Codagnone e Giuseppe Catinari. Al termine della requisitoria il pm Francesco Carusi aveva ugualmente chiesto l’assoluzione, sia per alcuni reati prescritti, ma ritenuti irregolari, che per altri successivi ritenuti invece corretti, e dunque perché il fatto non sussiste. Per il Tribunale invece assoluzione ampia.

Lo scorso 12 giugno ci fu un’altra importante e completa assoluzione per lo stesso vertice Ecolan ugualmente accusato di abuso d’ufficio per l’affidamento dell’incarico di direttore giuridico- amministrativo a Giulio Stifani, ex city manager del comune di Lanciano, accusato di reato in concorso.

Walter Berghella  

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 700

Condividi l'Articolo