Chieti. Ragazzo investe pensionato, mamma sostiene che alla guida c'era lei: denunciati

Ha cercato di "coprire" il figlio, asserendo che era lei al volante quando con l'auto hanno investito un pensionato che è tuttora ricoverato in gravissime condizioni.

Ma le indagini dei carabinieri di Chieti hanno accertato che la donna, 57 anni, ha mentito per non far finire nei guai il figlio 19enne. Adesso, entrambi, sono stati segnalati alla magistratura.

L'incidente è del giugno dello scorso anno. Si è verificato a Chieti, in via Colonnetta. I due erano a bordo di una Suzuki Ignis che, sulle strisce, ha travolto un uomo di 79 anni, Luciano P., che era stato a comprare frutta e tornava verso casa. Il malcapitato, da allora, è in ospedale, a Pescara, in prognosi riservata.

Le indagini hanno portato alla luce che quel giorno, al contrario di quanto asserito dalla mamma, alla guida del mezzo, contrassegnato dall’adesivo "p" di principiante sul lunotto posteriore, in realtà c'era il ragazzo, che solo il giorno dopo l'incidente ha conseguito la patente di guida. La madre gli stava accanto. 

Ora lei è stata denunciata alla Procura di Chieti per falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico; il giovane, invece deve rispondere di sostituzione di persona e lesioni gravissime. 23 gen. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1881

Condividi l'Articolo