Coronavirus. Lanciano. Sei morti in dieci giorni, cinque nel centro anziani 'Santiago'. Salgono i contagi

"La situazione a Lanciano, stando alle ultime comunicazioni della Asl, torna ai livelli pre natalizi, con un aumento importante dei contagi e purtroppo sei decessi".

Così il sindaco di Lanciano (Ch), Mario Pupillo, fa il punto della situazione Covid-19. "Al momento - dice - abbiamo 202 concittadini positivi mentre i guariti sono 357". Le morti, quelle della seconda ondata della pandemia, sono salite a 21, con un'impennata da Natale in poi, e in particolare dal 27 dicembre, di sei casi di cui cinque relativi a ospiti della residenza protetta per anziani "Santiago". Erano tutti stati ricoverati per le complicanze dovute alla positività al Covid-19. "Ai familiari delle nonne e dei nonni - afferma il primo cittadino - esprimo le mie più sentite condoglianze per questo evento così doloroso, che li priva del conforto di un ultimo abbraccio e di pezzi di storia, di memoria, di ricordi che i nonni portano via con sé".

"Dobbiamo assolutamente tenere alta l'attenzione, - ribadisce Pupillo - evitare di favorire il contagio con comportamenti non rispettosi degli altri, specie in questi giorni in cui riprendono le attività lavorative e scolastiche: approfitto per augurare agli alunni e al personale della scuola un buon rientro dopo le festività e li ringrazio perché sia gli studenti, anche i più piccoli, che i lavoratori mostrano un'attenzione elevata alle misure di precauzione. Massima attenzione dunque: lo dobbiamo a noi, ai nostri cari più fragili e alle persone più esposte per difendere la comunità da questa aggressività del coronavirus". 07 genn. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1798

Condividi l'Articolo