Accoltellata nel giardino di casa a Francavilla, muore dopo una lunga agonia
GUARDA LE FOTO

Non ce l'ha fatta. E' deceduta oggi, al Policlinico Gemelli di Roma, dopo un'agonia durata quarantacinque giorni, Aliona Oleinic, 33 anni, moldava, accoltellata nel giardino di casa a Francavilla al Mare (Ch), lo scorso 3 settembre.

A pugnalarla, con almeno undici fendenti,  Roland Bushi, 27 anni, albanese, rinchiuso in carcere dal giorno dell'aggressione e che adesso dovrà rispondere di omicidio. Nei prossimi giorni sul corpo della vittima sarà effettuata l’autopsia, disposta dalla Procura di Chieti.

La donna è stata prima operata in ospedale a Chieti, e poi trasferita a Roma: complessivamente ha subito sei interventi chirurgici, che però non sono riusciti a strapparla alla morte. Letali le lesioni interne. L'assassino, preso subito dopo il fatto dai carabinieri, ha riferito di essere passato a trovare la ragazza per parlarle, perché non la sentiva da giorni. Lui era innamorato di lei, che lo rifiutava. L'uomo ha scavalcato il cancello e l'ha raggiunta in giardino, e si è accanito contro di lei, massacrandola.  A fermalo il pastore abruzzese della giovane e l’arrivo delle forze dell'ordine, allertate, al telefono, dalla mamma e dalla sorella di Aliona. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

Nelle foto il coltello usato per l'omicidio e l'assassino

totale visualizzazioni: 2730

Condividi l'Articolo