Abruzzo. Incidenti in montagna. Recuperati giovani sciatori smarriti dopo fuoripista a Campo Imperatore
GUARDA LE FOTO

Un fuoripista sulle montagne innevate dell'Aquilano e smarriscono la via del ritorno. Brutta avventura per cinque sciatori, tutti dell'Abruzzo, che si sono persi. I ragazzi, tutti poco più che ventenni, sono stati recuperati nella tarda serata di ieri dal Soccorso alpino e speleologico regionale e dalla Guardia di finanza. 

I giovani, due con gli sci e tre con gli snowboard, erano partiti da Campo Imperatore, raggiungendo con la funivia la vetta, a quota 2.100 metri, poi sono scesi in fuoripista fino a Valle Fredda. Successivamente hanno scelto di attraversare la piana di Campo Imperatore per poi risalire alla Fossa di Paganica, ma a causa della scarsa visibilità hanno perso l’orientamento. 

Due di loro hanno allertato con i cellulari i soccorsi, chiamando i vigili del fuoco, che a propria volta hanno avvisato i carabinieri, che hanno attivato il protocollo dei soccorsi in montagna, richiedendo l’intervento del Soccorso alpino. Contemporaneamente hanno dato il loro contributo anche gli operatori del Centro turistico del Gran Sasso. L’operazione di salvataggio è stata condotta in simbiosi con la Prefettura de L’Aquila.

Da Campo Imperatore è partito il gatto delle nevi con a bordo un tecnico del Cnsas e un finanziere, mentre altri esperti hanno seguito le orme del mezzo con gli sci da alpinismo.

Fortunatamente gli escursionisti, in contatto telefonico con i soccorritori, sono stati ritrovati in salute seppure infreddoliti, caricati a bordo e riportati a Campo Imperatore e poi alla base con una corsa speciale della funivia.  10 gen. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1236

Condividi l'Articolo