Coronavirus. Megafono e gazebo: a San Giovanni Teatino pensionati aiutati dalla Protezione civile

Funzionale iniziativa per snellire e tutelare la salute degli anziani, in vista del pagamento delle pensioni.

Nella sala giunta del Comune di San Giovanni Teatino (Ch), è stato attivato il Coc (Centro operativo comunale), alla presenza del  sindaco Luciano Marinucci, del  vicesindaco e assessore alla Protezione Civile Giorgio Di Clemente, del  comandante della polizia locale Lorenzo Di Pompo, dei rappresentanti della  Protezione Civile e del  direttore dell’ufficio postale di Corso Italia a Sambuceto (frazione di San Giovanni Teatino), Simona Vincenzi. Obiettivo dell’incontro coordinare gli ingressi degli anziani nell’ufficio postale in vista del ritiro delle pensioni."Dal 26 marzo – dichiara  il primo cittadino – chi possiede una carta Postamat, una Carta Libretto o una Postepay Evolution, può prelevare in contanti, senza recarsi allo sportello. Tutti gli altri possono recarsi all’ufficio postale rispettando la ripartizione degli ingressi in base ai cognomi, dal 26 e fino al prossimo 1° aprile, contando sul supporto della nostra Protezione civile. Abbiamo adottato tutte le misure possibili per proteggere una categoria, quella degli anziani, molto fragile". 

Scendono così in aiuto degli anni over, gli operatori della Protezione civile che saranno dotati di megafono e distribuiranno agli utenti, in ordine di arrivo, i numeri di accesso. Il Comune ha messo a disposizione i gazebo utilizzati normalmente durante le manifestazioni estive, per consentire agli utenti di ripararsi in caso di pioggia. La zona di ingresso è transennata per poter gestire in maniera corretta gli afflussi.

“Chi troverà parcheggio davanti al Comune – conclude il sindaco Marinucci – potrà attendere il proprio turno comodamente in macchina, perché verrà avvisato dalla Protezione civile tramite megafono”.

Linda Caravaggio

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 619

Condividi l'Articolo