Dall'Ater Lanciano riqualificazione edifici e nuovi parchi nei quartieri Santa Rita e San Giuseppe

Per il patrimonio edilizio dell’Ater di Lanciano (Ch), competente anche su Vasto (Ch), prosegue l’innovazione, con altri 2 milioni e 724 mila euro di fondi regionali che andranno a riqualificare alcuni edifici dei quartieri di Santa Rita e San Giuseppe.

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie al prezzo più basso

Apri

A Santa Rita, in via Sigismondi, si interverrà su una palazzina rudere dal 1999, colpita pure dal fallimento. "La riportiamo in vita – dice il presidente Ater, Fausto Memmo -. Ci saranno 12 appartamenti a canone sociale per favorire le famiglie che hanno all’interno anziani e disabili. In tal modo scorrerà anche la lunga graduatoria comunali sull’assegnazione degli alloggi. L’investimento è di 2 milioni e 294 mila euro, compresi 400 mila euro di residuo dell’Ater. Interverremo con soluzioni tecnologiche modernissime per materiali e classi energetiche oltre ad essere antisismica - aggiunge Memmo -. Successivamente realizzeremo un parco inclusivo per bambini e disabili". 

Secondo intervento, da 430 mila euro, nel quartiere San Giuseppe, da sempre territorio Ater dove già sono stati riqualificati stabili ed è stato realizzato un parcheggio interrato. Ci saranno nuovi interventi energetici che riguardano gli infissi e il fotovoltaico; poi un progetto pilota dietro la scuola materna. Qui verrà riqualificata l’area verde dove nascerà un parco urbano. Il posto, abbandonato, avrà spazi sportivi, luci a led, arredi, telecamere e 12 bici elettriche. "Questo rione è sempre stata la nostra scommessa - dice il sindaco Filippo Paolini - . Abbiamo iniziato col mettere la sede del Comando della polizia municipale che garantisce maggiore sicurezza. Il parco rappresenta ora un passo da gigante. Necessario azzerare il degrado". Futuro e sostenibilità è l’argomento che sta a cuore all’assessore regionale all’Energia, Nicola Campitelli, che aggiunge: "E’ stato raggiunto un risultato straordinario. La Regione ha approvato le linee pluriennali per il recupero degli alloggi residenziali, per 4,5 milioni di euro di finanziamenti, e Lanciano ha colto due bandi. Non solo riqualificazione ma anche via al degrado garantendo anche maggiore vivibilità alle famiglie e l’accessibilità universale e più sicurezza. Per Lanciano si tratta di aree strategiche".

Il dg Ater, Giuseppe D’Alessandro, spiega: "I finanziamenti riguardano la delibera Cipe per i cosiddetti fondi ex Gescal, e l’oggetto è la riprogrammazione degli interventi di edilizia pubblica. E tra i progetti strategici sono stati individuati quelli dell’Ater Lanciano, dando seguito ad un’opera incompiuta, ferma da decenni, peraltro annoverata tra le incompiute a livello nazionale. Si tratta di interventi molto innovativi che seguono la linea della politica green della Regione che spinge verso un’opera di riqualificazione, dove la propensione energetica è la componente essenziale". Alla presentazione dei progetti, presenti anche il vice sindaco Danilo Ranieri e l’assessore alle Politiche sociali, Cinzia Amoroso. 02 ago. 2022

WALTER BERGHELLA

@RIPRODUZIONE VIETATA

Foto ANDREA FRANCO COLACIOPPO

totale visualizzazioni: 593

Condividi l'Articolo