Costa dei Trabocchi e ristorazione. Dal 6 ottobre a tavola con 'Le stagioni del mare'
GUARDA LE FOTO

Dal 6 al 18 ottobre torna “Le stagioni del mare. Dalla rete al piatto”, iniziativa  a sostegno dei pescatori e dell'Abruzzo.

L’evento, promosso dal Flag Costa dei Trabocchi, in collaborazione con Confcommercio, Confesercenti e Slow Food Lanciano è finalizzato alla valorizzazione del  pescato locale e al recupero  delle tradizioni gastronomiche regionali attraverso l’impegno dei 18  ristoratori della Costa dei Trabocchi che partecipano con menu’ specifici a prezzo convenzionato, in abbinamento esclusivo ai vini della linea Ferzo di Codice Citra.

La formula è sempre la stessa: menù a prezzi vantaggiosi utilizzando esclusivamente pesce fresco, locale e di stagione. La presentazione dell'iniziativa è avvenuta ieri, nell'azienda di pescaturismo Orizzonte, in contrada Vallevò a Rocca San Giovanni (Ch). E'  proprio per rafforzare il legame tra la manifestazione e gli operatori della piccola pesca che, in questa edizione, gli organizzatori hanno scelto di presentarla "a casa di uno di loro”, ossia di Vincenzo Verì, 69 anni e che da 42 di mestiere fa il pescatore. Dal 2006, poi, si occupa di pescaturismo. Ad aiutarlo nell’attività ci sono la moglie Alda e le nipoti.

Ad illustrare l'iniziativa sono stati il dirigente del Servizio sviluppo locale ed economia ittica della Regione Abruzzo, Francesco Di Filippo; il direttore del Flag, Valerio Cavalluci; il referente di Slow Food, Raffaele Cavallo, e la presidente di Confcommericio, Marisa Tiberio. "Dopo la   difficile   fase   del   lockdown   abbiamo   promosso l’edizione estiva della manifestazione - ha esordito Cavallucci - superando i timori dovuti alle incertezze del periodo e riscontrando entusiasmo da parte dei ristoratori coinvolti. Abbiamo ritenuto, infatti, di dover contribuire in maniera attiva al rilancio del settore e i numeri ci hanno dato ragione. Oltre alle diverse centinaia di menu realizzati, infatti, attraverso le nostre campagne social abbiamo raggiunto circa 120mila contatti. Un risultato per noi estremamente gratificante".

"Il punto di forza di questa iniziativa - ha evidenziato Di Filippo - è che non si limita a un evento enogastronomico fine a se stesso, ma è stato ideato a beneficio degli operatori della piccola pesca che vengono coinvolti in maniera diretta. All’interno della strategia di sviluppo del Feamp (Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca), e di riflesso dei Flag, del resto c’è anche la diversificazione delle attività legate al mare che possano creare indotto e quindi occupazione".

Per info www.lestagionidelmare.it .  03 ott. 2020

Maria Isabel Aganippe

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1140

Condividi l'Articolo