Ecco la rete per la promozione unitaria dei vini 'in rosa' della tradizione italiana. Presentato, al Vinitaly, a Verona, nello spazio Abruzzo, Rosautoctono, l'Istituto del Vino Rosa Autoctono Italiano, che raccoglie i Consorzi di tutela delle denominazioni di origine più rappresentative del settore (Bardolino Chiaretto, Valtènesi Chiaretto, Cerasuolo d'Abruzzo, Castel del Monte Rosato e Bombino Nero, Salice Salentino Rosato e Cirò Rosato). Intervista al vice presidente dell'Istituto, Luigi Cataldi Madonna.

Ripercorsa anche la storia del Montepulciano d'Abruzzo, con il libro del giornalista Giorgio D'Orazio.  E d è stato assegnato alla Cantina Emilio Pepe di Torano Nuovo (Te), il premio "Talenti e imprese".

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 269

Condividi l'Articolo