Uniti per salvare l’ambiente: domani, 12 settembre, sulla spiaggia di Punta Penna a Vasto (Ch), avrà luogo la giornata di sensibilizzazione contro la plastica nei mari, grazie alla collaborazione tra tra Comune di Vasto, Riserva regionale di Punta Aderci, Wwf Zona Frentana e Costa Teatina, Centro Studi Cetacei e Arta Abruzzo. La giornata avrà inizio alle 10.30, presso l’info point della spiaggia, con una conferenza stampa in cui degli esperti Arta illustreranno le attività di monitoraggio e campionamento delle microplastiche, svolte nel tratto del litorale abruzzese, nell’ambito dei Programmi europei di monitoraggio per la Strategia marina. Le attività volte allo studio sulla presenza di microplastiche nel mare sono, infatti, cruciali nel valutare dei possibili danni ambientali, in quanto, come spiega Arta, le microplastiche sono piccole particelle di plastica, con diametro compreso tra 330 micrometri e 5 millimetri, che possono essere ingerite e accumularsi nel corpo e nei tessuti di molti organismi, a danno degli habitat marini ed acquatici. Saranno presenti Mario Mazzocca, sottosegretario alla presidenza della Regione Abruzzo con delega all’Ambiente; Francesco Chiavaroli, direttore generale di Arta; Francesco Menna, sindaco di Vasto e gli assessori comunali all’Ambiente e all’Istruzione, Paola Cianci e Anna Bosco; la responsabile della Riserva di Punta Aderci, Alessia Felizzi e Fabrizia Arduini, presidente del Wwf Zona Frentana. Tuttavia, il culmine della giornata si avrà alle 11.30, con la liberazione nel mar Adriatico di Ferox, giovane tartaruga recuperata il 20 maggio scorso dal Centro Studi Cetacei nelle acque antistanti Villa Rosa di Martinsicuro che, reduce da una collisione con elica di natante, aveva riportato ferite, estesi fenomeni di necrosi e fratture. Ora, dopo mesi di attente cure di veterinari e biologi volontari, Ferox può tornare libera nel suo mare, perché "il sole e la libertà sono le uniche terapie di cui ha ancora bisogno" sottolinea il presidente del Centro Studi Cetacei, Vincenzo Olivieri. Forex sarà liberata a largo della motonave Ermione di Arta Abruzzo, che sulla base della convenzione sottoscritta ad aprile ospiterà a bordo il personale specializzato del Centro Studi Cetacei, e verrà liberata proprio in occasione dell’anniversario dello spiaggiamento di sette capodogli a Vasto, avvenuto il 12 settembre 2014. Parteciperanno alle operazioni anche la Guardia Costiera, il Circolo Nautico di Vasto e i subacquei dell’associazione Sub Loto di Pescara.
11 settembre 2018

Alessandra Rambaldi

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 418

Condividi l'Articolo

Articoli correlati