Torino di Sangro. A pulire la spiaggia arrivano i... bambini
GUARDA LE FOTO

Pezzi piccoli e grandi di plastica, polistirolo, bottiglie di vetro e mozziconi di sigarette. A “salvare” le spiagge, per l’incuria, la maleducazione e l’inciviltà degli adulti, arrivano… i bambini.

Con “Riprendiamoci la spiaggia”, lo slogan dell’iniziativa “Spiagge e fondali puliti” di Legambiente, 35 bambini della scuola dell’infanzia di Piano la Barca di Paglieta (Ch) con le sei docenti - referente Raffaella Ranni- dell’istituto comprensivo, insieme ai volontari di Legambiente, hanno ripulito un tratto di spiaggia in località “Le Morge” nel comune di Torino di Sangro (Ch). 

Di pazienza tanta, di sacrificio pure e soprattutto tanta gioia: sono stati questi gli ingredienti della giornata. Per la parte operativa i piccoli muniti di guanti, sacchetti per la raccolta dei rifiuti, a piccoli gruppi, con entusiasmo e responsabilità si sono impegnati a raccogliere i rifiuti abbandonati.

"Coinvolgere i bambini in queste attività è fondamentale per far prendere loro consapevolezza dell’importanza del rispetto dell’ambiente. Si sono sentiti pienamente coinvolti ed hanno manifestato stupore e meraviglia nel trovare in un ambiente di gioco e divertimento, quale quello che è una spiaggia, tanti rifiuti", dichiara Paola Marrollo di Legambiente Lanciano (Ch).

"Anche quest’anno volontari e cittadini si prendono cura delle nostre spiagge –  commenta Giuseppe Di Marco, presidente di Legambiente Abruzzo -. La partecipazione delle scuole e delle istituzioni rafforzano ulteriormente questo protagonismo, soprattutto nei più giovani, nel salvaguardare il nostro ambiente".  14 mag. 2022

ALESSANDRO DI MATTEO

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 606

Condividi l'Articolo