Ha 27 anni, è di origini palestinesi, ma è nato e cresciuto in un campo profughi di Damasco. E' Ahmad Joudeh, il ballerino siriano, la cui storia sta facendo commuovere il mondo. "Una vita dedicata alla danza. Una danza dedicata alla vita e per la vita": Ahmad è stato il protagonista dello spettacolo Dance4Life, andato in scena lo scorso 28 novembre al Teatro Carcano di Milano e organizzato da SOS Villaggi dei Bambini per sensibilizzare l’opinione pubblica all’ottavo anno di guerra in Siria e raccogliere fondi a sostegno dell’infanzia siriana.
Una Onlus con cui il ballerino ha lavorato anche quando viveva a Damasco, organizzando lezioni di danza per i bambini rimasti soli, attività che lo ha trasformato in una minaccia per i terroristi  dell'Isis che più volte hanno inneggiato alla sua decapitazione. Un messaggio di resistenza e libertà raccontato anche nel suo libro "Danza o muori".
04 dicembre 2018

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 347

Condividi l'Articolo

Video correlati