Treglio. Il Teatro Studio Lanciano riparte. Il 4 ottobre c'è l'omaggio a Bukowski

Si parte con Charles Bukowski, nell'anno in cui si celebra il centenario della nascita del poeta e scrittore statunitense. 

Riparte, dopo la pausa forzata dovuta al Covid19,  il Teatro Studio di Lanciano, diretto da Stefano Angelucci Marino e Rossella Gesini. Spettacoli, eventi e le lezioni settimanali della Scuola di Teatro, con ottanta allievi per otto corsi attivati.  Così si presenta la quattordicesima stagione di una realtà che è un punto di riferimento culturale. Che è indipendente ed innovativa ed opera a Treglio  (Ch) in via Abbazia.

La stagione si apre con il "Teatro classico contemporaneo" cha sarà... "in due atti". "Il primo - spiega Angelucci Marino - va da ottobre a dicembre e comprende cinque spettacoli diversi per generi e stili, ma tutti accomunati dalla capacità di rielaborare testi classici con linguaggi contemporanei. Una programmazione - prosegue - che offre agli spettatori le indicazioni necessarie a seguire i percorsi della scena contemporanea e delle produzioni artistiche del territorio, per poterne condividere aspirazioni e traguardi, anomalie e inquietudini".

“Siamo riusciti a creare, per il quattordicesimo anno consecutivo, – evidenzia Gesini - un cartellone di attività attese con curiosità dal pubblico, che l'anno scorso c’è stato, ha apprezzato, si è divertito e ha risposto a tutti i nostri inviti con passione". 

Si debutta, domenica 4 ottobre, con "Bukowski. A night with Hank" di Roberto Galano (Teatro dei Limoni di Foggia), rappresentazione che renderà omaggio al geniale autore a stelle e strisce. In teatro, nel rispetto delle norme anti coronavirus, potranno entrare in 30. E gli spettacoli saranno due,  alle 18 e alle 21.

Si prosegue il 25 ottobre  con “Regina Madre” di Manlio Santanelli del Teatro Stabile d’Abruzzo invece racconterà in chiave surreale l’eterno conflitto madre-figlio. Orari 18 e 21. 

Il Teatro Grimaldello di Salerno presenterà, invece, il 6 dicembre, “Caligola”, dove ci si misura con la scrittura di Albert Camus. Dal Teatro Mutamenti di Caserta, l'8 novembre, arriverà lo spettacolo “Chiromantica” di Roberto Solofria e Sergio Del Prete, tratto dai testi di Enzo Moscato, Annibale Ruccello, Francesco Silvestri e Giuseppe Patroni Griffi. Infine Spazio Teatro di Reggio Calabria sbarca in Abruzzo, il 29 novembre, con “Un altro metro ancora – ballata sul bordo della vita” di Katia Colica diretto e interpretato da Gaetano Tramontana. 

Info 340-9775471 o info@teatrodelsangro.it.     01 ott. 2020

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 404

Condividi l'Articolo