Ortona. Migliore performer: a quasi 57 anni Rocco Siffredi conquista due Oscar 'a luci rosse'

L'attore, regista e produttore italiano di film hard, Rocco Siffredi, ha vinto ieri a Las Vegas altri due "Avn Awards": i prestigiosi riconoscimenti, considerati gli Oscar a luci rosse, premiano ogni anno il meglio dell'industria americana dell'intrattenimento per adulti.

La kermesse si è tenuta in streaming per le misure di contenimento della pandemia. Siffredi ha ricevuto l'ambita statuetta 2021 come "miglior interprete maschile straniero" ed è stato anche premiato per la miglior scena a due, insieme alla collega statunitense Jane Wilde, per il lungometraggio "Roccòs Back to America for More Adventures" (Evil AngelVideo, 2020), già vincitore lo scorso 15 gennaio a Los Angeles di un premio "Xbiz Award", altra manifestazione di settore che, come i Golden Globes per gli Oscar di Hollywood, anticipa la premiazione di Las Vegas.

"Ho vinto ancora come miglior performer dell'anno, a quasi 57 anni. Vuol dire che non mi fermerò mai - ha commentato Siffredi - Ma come fanno a farmi vincere? Non è possibile: best performer of the year. Ragazzi, è incredibile", ha concluso con la consueta autoironia l'attore, regista e produttore originario di Ortona (Ch).

Rocco Siffedi compirà, il prossimo 4 maggio, 57 anni e in oltre 30 anni di carriera ha ricevuto più di 40 differenti "Avn Awards" negli Stati Uniti. Il primo come "migliore interprete maschile" è stato ricevuto dall'attore italiano sul finire del secolo scorso, nel 1993, quando aveva 29 anni. 

E, in questi giorni, è salito alla ribalta anche per essere il protagonista, insieme alla collega statunitense Lisa Ann, della ironica campagna del marchio di preservativi Durex in Turchia. La serie di sei video, con i consigli e i suggerimenti sull'uso dei profilattici, è appositamente progettata per il canale Youtube della nota marca di condoms. I filmati vertono sulla personalità delle due pornostar mondiali, con l'intento di veicolare il messaggio che l'intrattenimento per adulti sia, al pari di ogni forma di intrattenimento, "un rappresentazione di performance eseguite da attori professionisti e non corrisponda precisamente alla normale vita sessuale delle persone". "Sono rimasto molto sorpreso che in un paese islamico abbiano deciso di fare questo tipo di comunicazione - ha dichiarato Siffredi -; una campagna di educazione sessuale, con questa produzione di alto livello e con noi del porno. Il risultato è davvero fichissimo!". Gli ironici spot sono online dal 18 gennaio.  24 genn. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3703

Condividi l'Articolo