Il giudice Antonio Didone sarà il Mastrogiurato di Lanciano
GUARDA LE FOTO

Sarà un magistrato ad impersonare, quest'anno, il Mastrogiurato.

Si tratta del giudice Antonio Didone, 72 anni, di Lanciano (Ch), attuale consigliere della prima sezione civile della Corte di Cassazione. L’annuncio è stato dato oggi dal presidente dell’associazione "Mastrogiurato", Mario la Farciola, alla presenza del sindaco Filippo Paolini e degli assessori Danilo Ranieri e Tonia Paolucci.

La 40esima rievocazione storica si svolgerà domenica 4 settembre, con oltre 500 figuranti in costume d’epoca. "E’ un’emozione, un onore immenso per me ricoprire i panni di una così illustre figura", dice Didone, in passato giudice delegato ai fallimenti nei Tribunali di Sondrio, Sulmona, Vasto e Pescara, dove ha svolto anche funzioni di giudice civile e penale. Infine è stato docente di Procedura civile nelle scuole di specializzazione per le professioni legali dell’Università di Teramo.

"Mi era stato chiesto già nel 2019 dallo scomparso amico fraterno Danilo Marfisi, ex presidente del Mastrogiurato - sottolinea Didone - ma ho voluto aspettare la pensione”. La settimana medievale inizierà il 28 agosto, con la Tenzone tra i quattro quartieri storici di Lanciano, ossia Borgo, Civitanova, Lancianovecchia e Sacca, con maggiore spazio alle ragazze durante i giochi.

Proseguirà con il mercato medievale internazionale, dal 31 agosto al 4 settembre, con la presenza di diverse delegazioni straniere, tra cui Spagna, Portogallo, Ungheria, Germania, Francia, Slovenia, e ad altre città italiane. La rievocazione del Mastrogiurato, la prima nata in Abruzzo, ricorda il personaggio storico di diritto, con poteri civili e penali, che sovrintendeva le famose fiere medievali di Lanciano che richiamavano mercanti dall’Oriente, bacino Mediterraneo, costa dalmata e Venezia. Il suo ruolo, istituito da Carlo II D’Angiò nel 1304, era vigilare sulla regolarità dei mercati e controllare che non venissero falsificati pesi e misure. La manifestazione fu annullata nel 2020 a causa del Covid - 19 e lo scorso anno si è svolta in forma limitata e a numero chiuso.

Al mercato medievale internazionale, che si svolgerà al parco Villa delle Rose,  prenderanno parte 30 espositori, poi spettacoli vari, teatro burattini, racconti, falconieri, due accampamenti medievali di combattenti e arcieri,  maneggio pony, area circense con saltimbanchi e giocolieri, musica, magia, acrobazia, danza e spettacoli itineranti. Infine area ristorazione, area spettacoli: giocoleria, musica, magia, acrobazia, danza ed esibizioni itineranti. Con la Tenzone ci sarà un memorial intitolato ad Antonio Pasquini, un atleta del Mastrogiurato scomparso due anni fa e che la famiglia ha voluto ricordare con la donazione di un trofeo. Si tratta di una scultura realizzata con una particolare pietra scura calcarea della Majella.

"Un simbolo di linfa vitale per riproporre il tiro alla fune, una corda simbolica tesa nel ricordo di Antonio", viene spiegato dai promtori. "Vorrei che l’amore che Antonio aveva per questa manifestazione diventasse esempio per tutti", rimarca la mamma Agamante Costantini. Scenografo della manifestazione è Filippo Iezzi, mentre il regista è Gabriele Tinari. L’investitura del Mastrogiurato avverrà in Piazza Plebiscito alla presenza dei quattro quartieri storici già schierati e delle delegazioni arrivate in città da tutta Europa.

Dopo il giuramento del Mastrogiurato il corteo non andrà verso corso Bandiera, ma imboccherà subito corso Trento e Trieste per giungere all’ingresso del Villa delle Rose, l’antica piana delle fiere, dove ci sarà l’alzabandiera. Altri appuntamenti importanti ci saranno il 29 agosto, con l’incontro dibattito sono dal titolo "Abruzzo: non è forte e gentile…è moderno", relatore il giornalista Paolo Gambescia, che ha già impersonato il Mastrogiurato, che si terrà nella Casa di conversazione, sala Benito Lanci, alle 18.15. Martedì 30 agosto rapaci in volo in piazza Plebiscito, a partire dalle 18.30. 05 AGO. 2022

WALTER BERGHELLA

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 548

Condividi l'Articolo