Sarà il polo museale ‘Santo Spirito’ di Lanciano (Ch) ad ospitare venerdì 7 settembre, a partire dalle 17, la ‘Notte dei bimbi di mezza estate’, iniziativa che unisce divertimento ed educazione, nei luoghi della bellezza e della storia. 
L’evento è organizzato dagli assessorati alla Cultura e alla Mobilità del Comune di Lanciano in collaborazione con la Croce Rossa di Lanciano e si svilupperà attraverso una grande caccia al tesoro che tra elementi di primo soccorso e prove ludico-didattiche, porterà alla scoperta di alcune opere della collezione “Lo splendore dell'Immagine” donata a Lanciano dal mecenate d'Abruzzo, Alfredo Paglione, un autentico tesoro custodito all’interno del polo museale di Lanciano che si vuole collegare, non solo idealmente, al polo museale di Atessa che patrocina e aderisce all'evento. 
“Nell’intento di cominciare a porre le basi per la costituzione di una rete tra i musei che ospitano le opere della prestigiosa collezione Paglione, come promesso in occasione della inaugurazione della mostra permanente, - spiega Marusca Miscia, assessore alla Cultura - siamo partiti dai bambini ed abbiamo coinvolto il Comune di Atessa nella persona dell’assessore alla Cultura, Giulia Orsini, oltre ad Adele Cicchitti, presidente della Fondazione culturale di Atessa “MuseAte”, che insieme all’architetto Anna d’Intino e alla geologa Anna Pia Apilongo, gestisce il museo dove sono esposte 210 opere di arte grafica del maestro Aligi Sassu. A tutte loro rivolgo un sentito ringraziamento per aver raccolto l’invito a collaborare alla parte artistico-divulgativa della manifestazione”. 
“La Notte dei bimbi di Mezza Estate – riprende l’assessore Miscia - è un titolo shakespeariano scelto per offrire ai più piccoli la possibilità di vivere la cultura in città attraverso la dimensione del gioco”. 

Saranno anche organizzate visite guidate alla sezione archeologica del polo museale a cura di Roberta Odoardi, della Soprintendenza; non mancheranno momenti dedicati all’educazione e alla sicurezza stradale, alla cultura della mobilità alternativa grazie al movimento di cittadini Lavenum; merenda e animazione con “babydance” e “truccabimbi” a cura dell’associazione Hakuna Matata. 
“Visto l’entusiasmo registrato nelle giornate di giugno, in cui bambini e genitori si sono approcciati per la prima volta al pedibus, - aggiunge Francesca Caporale, assessore alla Mobilità - quest’anno avremo la possibilità di confrontarci sulle esperienze vissute e di promuovere la nuova mobilità principalmente per il percorso casa-scuola in vista del nuovo anno scolastico. Il filo conduttore della sicurezza, che ha legato diverse iniziative promosse nelle scuole e in strada, sarà invece alla base dei laboratori organizzati dalla Croce Rossa che ringraziamo per la disponibilità e per la presenza costante”. 06 settembre ’18 


©RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 582

Condividi l'Articolo

Articoli correlati