Lanciano. Riecco la rassegna 'Riscopriamo il presepe'. Con opere di Peppe Candeloro
GUARDA LE FOTO

"Riscopriamo il presepe” compie 29 anni e dedica una parte della rassegna, organizzata dall'associazione "Amici di Lancianovecchia", all'artista Peppe Candeloro. 

L'appuntamento si svolge, dal prossimo 6 dicembre all giorno dell'Epifania, nei locali dell’Auditorium Diocleziano di Lanciano (Ch). "Come da tradizione, - spiega Raffaele Filippone, presidente dell'associazione - ci saranno espositori e presepisti da numerose regioni d'Italia.  Grazie alla qualità e alla bellezza delle loro creazioni contribuiranno a far conoscere ai visitatori l'antica ma sempre attuale arte del presepe, rafforzando il prestigio della manifestazione di settore più antica di Lanciano".

C'è la categoria dei "Presepisti", dunque, quella della "Natività dell'Arte", dedicata per l’occasione al maestro Peppe Candeloro: saranno esposte alcune delle sue opere ad affresco dedicate all’iconografia della natività. Poi c'è il Concorso riservato alle scuole, agli istituti dell'infanzia e delle primarie e medie della provincia di Chieti. C'è il Premio "Giuliano Pizzacalla", "dedicato - riprende Filippone - all'indimenticato Giuliano, custode del Diocleziano e collaboratore instancabile della cultura cittadina. Questo riconoscimento premia il miglior presepe realizzato dalle associazioni di Lanciano. Protagonista anche l'umorismo con la "Stalla satira: il presepe dello spirito", idea nata dalla collaborazione col fumettista frentano Tommaso Di Francescantonio, che espone insieme ad altri vignettisti i bozzetti che affrontano alcuni temi legati alla tradizione del Natale. C'è poi la "Rassegna di recite natalizie" a cura delle scuole primarie e dell'infanzia della provincia di Chieti. Infine c'è il concorso letterario, di narrativa e saggistica, "Raccontami un Natale", realizzato in collaborazione con la casa editrice Nuova Gutemberg. Il presepe” indice il I Concorso letterario nazionale di narrativa e saggistica “Raccontami un Natale”. Per info nuovagutemberg@libero.it oppure 330745325, 0872. 466158.

"Con l’intento di celebrare una raccolta di cartoline dedicata a “La Squilla” e portata avanti dagli anni Settanta, - spiega invece l'avvocato Franco Fanci, presidente dell’Unione culturale e filatelica e Numismatica “Anxanum” -, con la direzione e l’elaborazione diretta del maestro Candeloro, abbiamo curato la realizzazione di una cartolina ricordo della rassegna. Il bozzetto, sia della cartolina che dell’annullo speciale,  attivo il 23 dicembre, è opera di Candeloro e rappresenta lo zampognaro, figura emblematica e sempre presente nella creazione dei nostri presepi".

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 765

Condividi l'Articolo