Un museo ferroviario nelle Officine storiche della Sangritana a Lanciano (Ch).

Il progetto è in itinere. Intanto ora il posto sarà bonificato: via la copertura di amianto. I lavori partiranno a breve e i fondi sono arrivati dalla Regione, dall’assessore all’Urbanistica e al Territorio Nicola Campitelli che dice: "La Regione, proprietaria dello spazio, ha finanziato con altri 300 mila euro il completamento della bonifica della copertura in eternit e, assieme all'azienda di trasporto Tua, si appresta a dare anche una nuova dimensione a questa realtà". 

Il direttore della Divisione Ferroviaria di Tua, Enrico Dolfi: "Il sogno, che potremo cominciare a plasmare appena completati questi lavori, è di creare un polo museale ferroviario che si combini ad un’altra serie di possibili scenari quali il sinergico utilizzo dell’archivio storico, tra i più importanti d'Italia. Un'attrazione a livello nazionale".

Intanto l’antica locomotiva a vapore sarà portata fuori e trainata fino alle officine l’8 ottobre per il restauro. Da 109 anni l’ex Officina è un punto di forza dell’archeologia industriale: è un pezzo di storia della Ferrovia Adriatico Sangritana. 30 set. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 600

Condividi l'Articolo