Lanciano. Alla cantante Claudia D'UIisse riconoscimento dal sindaco Pupillo

“Per il lustro dato alla città a livello nazionale e internazionale con la straordinaria partecipazione al 70° Festival di Sanremo in qualità di corista dell’orchestra”: così il sindaco di Lanciano (Ch) Mario Pupillo e l’assessore alla Cultura Marusca Miscia hanno premiato la 37enne Claudia D’Ulisse, che solo un mese fa ha calcato il teatro Ariston di Sanremo (GUARDA IL VIDEO).

Per lei un diploma di merito visto che nella 70a edizione è stata una delle coriste dell’Orchestra sinfonica lì presente, integrata dalla sezione ritmica della Rai, con 32 grandi maestri. La sua carriera non spunta come un fungo perché la D’Ulisse è stata in passato la vocalist di Laura Pausini in diversi tour italiani ed europei. Sua è anche la collaborazione vocale nei concerti live con Biagio Antonacci. Fuori dai live si è concentrata in studio per collaborare con artisti intramontabili della musica italiana: Gianni Morandi, Mario Lavezzi poi ancora Rosalino Cellamare (Ron), Ornella Vanoni, Angelo Branduardi, e infine anche Joe Bastianich.

Raggiante per quell’esperienza:  "È stato un festival ricco di emozioni. Ed anche tanta fatica però per me è stata una nuova e grande esperienza di crescita professionale", confessa. Nonostante in questi giorni sia stata “visitata” da un brutto mal di gola si è tolta tante soddisfazioni personali. D’Ulisse è stata scelta dal direttore musicale aquiliano Leonardo De Amicis, "che ringazio fortemente", racconta. Qual è stata la parte più impegnativa e difficile delle serate? "L’esibizione di Marco Masini e Arisa, ho dovuto accompagnarli con una parte lirica scritta per me. Il loro brano ‘Vacanze romane’ ha richiesto un notevole impegno”. Dentro Sanremo chi ti ha impressionato di più? “Il figlio di Enzo Jannacci, Paolo, e poi Tosca”.

Alessandro Di Matteo

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 661

Condividi l'Articolo