Fossacesia. Con San Giovanni in Venere arriva il premio 'Ambasciatori nazionali'
GUARDA LE FOTO

Fossacesia (Ch) è tra i "100 Ambasciatori nazionali": a ricevere il premio a Palazzo Madama, a Roma, Maura Sgrignuoli, assessore alla Cultura del Comune.

Il riconoscimento è stato assegnato al Comune per il progetto “Recupero dei locali sottostanti il Portale della Luna dell’abbazia di San Giovanni in Venere, della Fonte di Venere e dell’area del Belvedere della Costa dei Trabocchi”: un riconoscimento agli interpreti di quelle buone pratiche che conferiscono pregio al patrimonio storico, architettonico e artistico italiano.

Dopo essere stata inserita tra le "100 mete d'Italia nel 2018", Fossacesia è stata inserita, anche per il 2019, nella lista di eccellenze nazionali. 

La selezione della giuria presieduta dall’attore e regista Carlo Verdone, si propone di individuare gli "Ambasciatori nazionali" sulla base di alcune spiccate caratteristiche: la bellezza dei paesaggi, il ricco patrimonio storico e culturale, le antiche tradizioni, l’arte, la qualità dei prodotti alimentari, ma anche il gusto per l’ospitalità. Nel corso della manifestazione, la giornalista Alda D'Eusanio ha guidato in un viaggio tra gli esempi virtuosi di comuni, enti e aziende premiate.  

"Fossacesia ha proposto il recupero di tre stanze sottostanti l’abbazia di San Giovanni in Venere che saranno destinate a museo, per l’esposizione dei reperti archeologici rinvenuti nell’area; della Fonte di Venere, di epoca romana, e del belvedere che si affaccia sul promontorio di Venere che è anch’esso oggetto di restauro e sistemazione - spiegato l’assessore Sgrignuoli - al fine di creare un unico suggestivo percorso".

Linda Caravaggio

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 917

Condividi l'Articolo