Filetto. Ecco i vincitori del Premio letterario internazionale
GUARDA LE FOTO

Sono stati premiati nella cornice dalla sala ex Sepolcro di Filetto (Ch), davanti ad un folto pubblico che ne ha decretato il successo, i vincitori della 5a Edizione del Premio letterario internazionale "Città di Filetto".

Il Premio è stato promosso dalla Pro loco, capitanata dal presidente Stefano Di Rado, in collaborazione con l'amministrazione comunale. Molti gli ospiti intervenuti: oltre al sindaco, Maddalena Ruscitelli, erano presenti personalità nel campo della cultura, della stampa regionale (a Linda Caravaggio, giornalista, è stato conferito un riconoscimento) e della medicina. 

L’evento è stato allietato da intermezzi musicali con il duo lirico e napoletano, composto da Moira Spingi e Carmine Salvatore. Sono stati presentati, quindi fatti ascoltare, e quindi apprezzate, per la prima volta, due poesie scritte dall'autrice Vinia Mantini, musicate dal maestro Adriano Cecamore. Il primo brano, "Luna megera”, l’altra poesia, è stata cantata dal soprano Katia Controguerra. Molti i giovani che hanno aderito al concorso: il primato è della piccola Sofia Vlaicu, dell’Inghilterra.

Ecco la rosa dei classificati. Primo premio a Simone Trentalange con “Lei, la ragione di vita”; secondo a Raffaele Borrelli con “Mater montium” (Guardiagrele); terzo ex aequo a Giovanna Ferri con “Il cor s'infiamma” (Roseto degli Abruzzi) e a Silvio Gabriele Di Cecco con “A Mario”. Primo premio Internazionale aa Anna Ferriero  con “Guclu Gozyaslari (Lacrime strangolate)” (Turchia); secondo a Maria Begona Rodriguez con “Accettazione” (Spagna); terzo a Lucio Vitullo con “Il mondo senza te”. Premio speciale a Giuseppe De Dominicis autore di “Aveva il sole nell’anima” (Ortona); Premio del presidente a Marina Troilo con “Quella carezza di madre”; Premio speciale unico a Danuta Anna Kida con “Nell’ora del tramonto”; Premio alla sensibilità ad Annamaria Di Lorenzo con “La disabilità non è una malattia contagiosa”.

Per la sezione B: Primo premio a Stefano Baldinu  con “In scio o ma dei veddri apanou”; secondo a Angelo Gallo con “Er fojo bianco”; terzo ad Antonia Maria Cocco con “Arrive la primavere”; Premio del presidente aad Assunta Di Cintio “Na rondine ‘ncile”. Nella sezione C unico premio a Raffaele Santini che ha scritto “Maddemane”.

Per la sezione D: Oscar a Notar Franco Maria Coccia con “Ventisette gennaio” (Ortona); primo premio a Lucia Miccoli con “Caro Gesu'” (Canosa Sannita); secondo a Francesco Di Benedetto “Natele” (Ortona); terzo a Raimondo Terribili con “Nonna” (Rapagnano - RF); Premio internazionale a Sofia Vlaicu (Londra) con “A little wish for christmas”.

Sezione E: primo premio a Giovanni Di Girolamo con “La prove d'amore” (Bellante); secondo a Nicola Paolini con “Nozze d'oro” (Ortona); terzo a Maria Carinta Naccarella con “La nipotina” (Casoli); Premio del presidente a Maria Concetta I.T. Selva (Rimini); Premio alla memoria conferito alla famiglia Di Sebastiano in memoria del dott. Franco Di Sebastiano; Premio alla carriera conferito al prof. Sandro Di Tullio; Premio alla memoria conferito alla famiglia Mariani-Valentini in memoria di Elisa Valentini; Premio alla cultura conferito al preside e poeta Emilio Marcone.

I componenti della giuria: Vinia Mantini, in qualità di presidente della commissione;  i professori Graziella Gentile, Umberto D'Ovidio e il maestro Raffaele Di  Nanno. La conduzione  è stata affidata all'attore regista Mauro Vanni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 2096

Condividi l'Articolo