Presentato ai microfoni di AbruzzoliveTV il romanzo 'Fiori d'Oriente' di Conny Melchiorre.

Insegnante e giornalista, l'autrice esordisce nel mondo della narrativa con un romanzo tutto al femminile, dove la penna della scrittrice mescola sapientemente aneddoti e ricordi del suo trascorso da studentessa universitaria, esperienze di vita e di viaggi effettuati, il tutto all'interno di una trama fluida e didattica, che porta il lettore alla scoprire della storia dei vari protagonisti, con il fine di guidarlo verso la ricerca e la scoperta di se stesso. 

Ecco la trama del libro. Flavia deve sostenere l'ultimo esame alla facoltà di Filosofia. Il più temibile di tutti, ossia "Storia e cultura del Mediterraneo", con il professor Zeno Martini, bizzarro docente, sul quale corrono voci sbalorditive. Siamo nei primi anni del Duemila a L'Aquila. E' febbraio. E' buio. Fa freddo. Flavia s'incammina di notte per le viuzze storiche della città, perché la sessione inizia alle 6 di mattina. Imprevedibilmente, quello che per la ragazza si prospetta come un incubo, si trasforma nel sogno della vita. Martini le propone di entrare nella sua equipe di ricerca e di partire per la Grecia e la Turchia.

Con lei ci sono Federica, Anna, Simona e Angela, studentesse molto diverse tra loro, per indole e aspetto. Le aiuterà Ilkay, la loro guida, insieme alle sue amiche. Ed eccole diventare amiche e... "fiori d'Oriente". Bellissimi boccioli di piante diverse, che sbocceranno in donne, durante questo viaggio dei viaggi. Le giovani saranno traghettate in un mondo fascinoso, di spezie orientali, fragranze inusuali, colori sgargianti, danza del ventre, complicità rassicuranti, ricchezza del Gran Bazar, povertà delle campagne. Ognuna di loro cela un segreto. Quale?   01 nov. 2020

Servizio di Massimiliano Brutti

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 680

Condividi l'Articolo