Il primo ciak a Rapino (Ch), ai piedi della Majella ad ottobre 2020, poi Chieti e Costa dei Trabocchi.

Ora il film “Troppa Famiglia”, del regista abruzzese Pierluigi Di Lallo, esce nelle sale. L’anteprima qualche sera fa al Ciak City di Lanciano. L’ultimo lavoro cinematografico di Di Lallo ha un cast d’eccezione con la presenza di Ricky Memphis, Antonello Fassari, Claudia Potenza, Alessandro Tiberi, Daniela Giordano, Riccardo Graziosi, Rocío Munoz Morales, Ketty Felletti, Pietro Santercole. Una straordinaria serata, con il pienone di pubblico, quella offerta dal regista e voluta dalla produzione Gatto Film, Explorer Entertainment, Variety Distribution, Jcg - Bits Productions. Le musiche del film sono firmate da Umberto Smaila e Silvio Amato.

Di Lallo è tornato dietro la macchina da presa con questa pellicola che tratta dei tempi della pandemia da Covid -19, del lungo lockdown, armonie e dissapori famigliari. La storia si svolge in un piccolo centro nel febbraio 2020, quando l’emergenza Coronavirus è all’inizio, circoscritta, apparentemente, a una sola zona d’Italia. Alfredo e Felicetta, entrambi vedovi, i figli Filippo e Giacomo, sono felicemente sposati da 30 anni in seconde nozze dalle quali è nata Maria Concetta. Hanno realizzato una perfetta famiglia allargata. I figli maschi ormai grandi e vivono lontano. Solo Maria Concetta è a casa ma prossima al matrimonio con un facoltoso olivicoltore, Marcello. E' arrivato il momento per i coniugi di potersi dedicare a loro stessi e ai loro sogni trasferendosi, ormai in pensione, in Portogallo. Decidono di comunicare la loro decisione il giorno del compleanno di Alfredo e del nipotino Andrea con tutta la famiglia riunita per festeggiare. Ma l’armonia familiare si scopre essere solo apparente e i tre figli, per motivi diversi, scombineranno i loro piani, con un finale inatteso e cinico. 12 apr. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1706

Condividi l'Articolo