Atessa. Per la Passione di Cristo circa 200 figuranti

Saranno oltre 200 i figuranti con 77 personaggi principali. E con oltre 50 membri dell’associazione culturale Ate-Tixe Studium che si prodigano per allestire i palchi e tutte le scene. Sono questi i numeri della "Sacra Rappresentazione della Passione di Gesù”"di Atessa giunta alla XXVII edizione, dedicata a San Pio da Pietrelcina, a cento anni dalla comparsa delle sacre stimmate. Cristo è interpretato dall’attore Manuel D’Amario mentre le musiche originali sono state composte dal professore Andrea Di Paolo

La rassegna, nata da un’idea di don Angelo De Ritis, e la cui prima edizione risale al lontano 1975, negli anni è andata sempre più arricchendosi, raccogliendo un successo crescente. È una emozionante manifestazione che ricorda gli episodi salienti del sacrificio di Gesù sulla croce. Inoltre la rappresentazione si svolge su diversi luoghi del centro storico.

L’organizzazione generale, la regia, la scenografia e i costumi sono a cura dell’Ate-Tixe Studium con il supporto poi a tutto campo fornito dall’amministrazione comunale, dalla parrocchia di San Leucio e dai tanti sponsor scesi in campo come la Banca di Credito Cooperativo Sangro Teatina, la Valagro, Estra gas-luce, Adriatica Componenti, Rotary Club Atessa Media Val Sangro. Appuntamento domenica 14 aprile alle ore 20 in piazza Garibaldi.

Alessandro Di Matteo

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 688

Condividi l'Articolo

Articoli correlati