In occasione del 243esimo anniversario della Guardia di Finanza, a L'Aquila sono stati premiati i militari protagonisti dei salvataggi all'Hotel Rigopiano di Farindola (Pe) e ad Amatrice (Rieti). Il capo dello Stato, Sergio Mattarella ha fregiato la Bandiera di Guerra del Corpo con la Medaglia d'Oro al Valor civile, per il soccorso prestato dalle Fiamme Gialle alle popolazioni dei territori dell'Italia centrale colpiti dagli eventi sismici del 2016 e della Medaglia d'Oro per i "benemeriti della Scuola, della Cultura e dell'Arte". Quest'anno ricorrono infatti anche gli 80 anni del Museo Storico della Guardia di Finanza. Sono stati, poi, premiati, con una ricompensa al Valor Civile e con la promozione al grado superiore, 8 militari del Corpo distintisi nelle operazioni di soccorso prestate a seguito del terremoto nell'Italia centrale dell'agosto del 2016 e in occasione degli eventi calamitosi di Rigopiano del gennaio di quest'anno. Sono il Maresciallo Capo (ora Aiutante) Lorenzo Gagliardi, il Vice Brigadiere (ora Brigadiere) Marco Bini, l'Appuntato scelto (ora Vice Brigadiere) Mauro Desideri e l'Appuntato (ora Appuntato scelto) Ivan Licciardello della Stazione del Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Roccaraso (AQ) nonché il Maresciallo Aiutante Paolo Passalacqua e gli Appuntati scelti (ora Vice Brigadieri) Raffaele Adiutori, Daniele Urbani e Armando Coccia della stazione del Soccorso alpino della GdF di L'Aquila. 

E' stato poi il turno del militare cinofilo, Appuntato Simone Catalini: insignito durante la cerimonia della medaglia d'argento al Valore della Guardia di Finanza, è stato tra i primi a intervenire, insieme al suo cane, Amos, nel centro storico di Amatrice (RI), ridotto in macerie dal sisma. A lui va l'eccezionale merito di aver salvato - calandosi ripetutamente tra i cunicoli e le strettoie - 6 persone in pericolo di vita, individuate grazie al fiuto del fido "collega" a quattro zampe.
totale visualizzazioni: 1502

Condividi l'Articolo