Ha fondato un'associazione contro la violenza sulle donne, #IORIDOANCORA, e oggi, a Lanciano, Carla Caiazzo, la donna di Pozzuoli data alle fiamme dal suo ex quando era all'ottavo mese di gravidanza, è stata testimonial dell'inaugurazione in ospedale del nuovo sportello "Senza Violenza", realizzato con la collaborazione tra Rotary, Asl e associazione di promozione sociale "Donn.è. Un luogo di ascolto e accoglienza, gratuito, per donne e minori. "Mi sento in dovere di aiutare altre donne - ha spiegato Carla Caiazzo -. Io sono un miracolo che cammina e per questo sono grata a Dio. Il compito da svolgere è salvare altre donne che non hanno forza e grinta". Lo sportello sarà aperto il martedì, 16.30-18.30 e il giovedì, 9-12 nella stanza 10 al primo piano della palazzina 16, nell'area della Cittadella del volontariato. Il primo contatto può avvenire anche telefonicamente allo 0872.706517 o via Facebook (cercando la pagina di DONN-è) o via E-mail a senzaviolenzalanciano@gmail.com. 
05 maggio 2018 

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 2111

Condividi l'Articolo

Video correlati