Vasto. Minaccia i figli con martello e coltelli: 45enne allontanato da casa

Prima si mette a picchiare la moglie e quando i figli intervengono, a difesa della madre, afferra coltelli e martello e li minaccia. E' stato per ciò allontanato da casa e denunciato un 45enne di Vasto (Ch), accusato di maltrattamenti in famiglia.

I fatti sono accaduti cinque giorni fa, quando una donna ha telefonato al 113 chiedendo aiuto poiché il marito, in preda ai fumi dell'alcol, dopo un’accesa discussione, in preda all’ira, stava distruggendo l’abitazione. La polizia, intervenuta immediatamente sul posto, ha trovato i familiari all’esterno. Loro hanno raccontato che poco prima, tra le mura domestiche, era stato il far west.

Appena rientrato, lui li si è messo ad insultarli, come di rito: ha schiaffeggiato sua moglie, scatenando la reazione del figlio adolescente, il quale è intervenuto a fare da scudo alla mamma che subiva violenze.  A questo punto l’uomo, sentendosi aggredito, ha afferrato un coltello e lo ha rivolto contro il ragazzo. La moglie, terrorizzata, ha allertato telefonicamente l’altra figlia, maggiorenne, che era momentaneamente fuori casa. La ragazza, una volta arrivata, ha trovato i familiari all'esterno, impauriti, e, con l’intenzione di calmare il genitore, è entrata in casa.

Lui ha  dapprima preso un martello e minacciato di vendicarsi, in particolare gli bruciava la reazione del figlio. Poi afferrato un grosso coltello da carne, ha bloccato la figlia per il collo, trascinandola al seguito e minacciando di ferire il fratello.

I figli, nonostante la paura di essere colpiti, sono riusciti, insieme, a disarmare l’uomo, facendo cadere il coltello in un lavandino della cucina, e a guadagnare la fuga. Allora il padre è uscito brandendo un altro grosso coltello, ma è stato sorpreso dagli agenti, che hanno sequestrato tutte le armi usate. 

I maltrattamenti, ha poi accertato l'Anticrimine, andavano avanti da anni e consistitevano in "vessazioni fisiche e psicologiche" e non erano mai stati prima denunciati.

I gravi indizi di colpevolezza raccolti nei suoi confronti, hanno permesso l’emissione del provvedimento cautelare dell’allontanamento dall'abitazione, con divieto di avvicinamento ai propri cari ed ai luoghi da questi abitualmente frequentati.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 487

Condividi l'Articolo