Treno travolge e uccide donna a San Giovanni Teatino

Un treno "Lupetto" dell’azienda ferroviaria Tua, del trasporto pubblico abruzzese, ha travolto e ucciso una donna di 77 anni.

L'incidente è avvenuto questa mattina nel comune di San Giovanni Teatino (Ch), nei pressi del passaggio a livello di corso Italia.

Secondo Tua la vittima, Giovanna Perna, "avrebbe superato le barriere di protezione del passaggio a livello, regolarmente chiuse al momento del transito del convoglio, e avrebbe attraversato i binari rendendo inevitabile l’impatto".

Il mezzo, partito dalla stazione di Pescara Centrale alle 10.15 e diretto a Sulmona (Aq) , "procedeva - dice Tua in una nota - con tutti i dispositivi di sicurezza regolarmente funzionanti e con una velocità sensibilmente inferiore a quella massima consentita sulla tratta in questione". La pensionata è stata investita e non ha avuto scampo.

Sul posto, dopo la tragedia, personale di Rete Ferroviaria Italiana, titolare della tratta, e la polizia per le indagini. Tua ha disposto verifiche interne.

Sul luogo del dramma si è subito recato il presidente di Tua, Gabriele De Angelis, che dice: "Un evento tragico per il quale esprimo il mio cordoglio e quello dell’azienda alla famiglia della signora purtroppo coinvolta. Dalle informazioni tecniche e di sicurezza – continua – è risultato evidente che il nostro personale ha gestito la situazione di emergenza con professionalità".

Per i 25 passeggeri a bordo è stato subito messo a disposizione un autobus sostitutivo.

La pensionata era di origini partenopee, ma da tanti anni viveva a San Giovanni Teatino con il figlio e la nuora; altri figli sono a Miglianico e in Campania. "Sono rattristato per questa tragedia che ha sconvolto tutto il paese", sono le parole del sindaco di San Giovanni Teatino, Giorgio Di Clemente, che aggiunge: "Non sarebbe dovuto accadere, ma purtroppo queste sono drammatiche fatalità. Mi unisco al dolore della famiglia".  12 set. 2022

LINDA CARAVAGGIO

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1651

Condividi l'Articolo