Torino di Sangro. I carabinieri chiudono un autolavaggio

I carabinieri della stazione di Torino di Sangro (Ch), del nucleo Ispettorato del lavoro di Chieti e della stazione dei forestali di Vasto (Ch), hanno chiuso un autolavaggio a Torino di Sangro a causa di diverse irregolarità riscontate, sia penali sia amministrative.

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie per distributori e uffici

Apri

Durante i controlli nell’attività, i militari hanno riscontrato che la titolare faceva lavorare un giovane del sud-est asiatico senza contratto e con il permesso di soggiorno scaduto. Inoltre hanno trovato un suo connazionale, un irregolare, in un appartamento attiguo all'impianto e, di conseguenza, sono state avviate le procedure per il rimpatrio. Il lavaggio, stando alle verifiche, utilizzava l’acqua della rete idrica comunale senza aver ottenuto la specifica concessione.

La titolare, una 53enne residente in provincia di Chieti, è stata denunciata alla Procura di Vasto (Ch) per aver occupato alle proprie dipendenze un extracomunitario con permesso di soggiorno scaduto. Le sono state comminate sanzioni per un importo di circa 7mila euro, mentre l’attività è stata sospesa fino a quando non avrà sanato le irregolarità e pagato le contravvenzioni. 06 dic. 2021

RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2384

Condividi l'Articolo