Torino di Sangro. Donna uccisa dal marito in campagna
GUARDA LE FOTO

Omicidio a Torino di Sangro (Ch). Una donna è stata uccisa dal marito in via Monte. Sul posto i carabinieri di Torino di Sangro e della compagnia di Ortona, con il reparto Scientifico, e la polizia municipale.

Il delitto in una stradina di campagna, a poche centinaia di metri dalla loro abitazione di contrada Montesecco. I coniugi, pensionati, erano usciti insieme in macchina. Poi avrebbero iniziato a litigare. Lei - stando ad una prima ricostruzione delle forze dell'ordine - è scesa dalla vettura, una Fiat Panda, e ha cercato di sfuggire all'ira del consorte che l'ha rincorsa. Qui, su un terreno, tra boschi e coltivazioni agricole, si sarebbe consumato l'assassinio.  

Lui l’avrebbe colpita con pugni e calci e finita con un pezzo di legno e poi lasciata lì, nella scarpata, in mezzo ad un noceto. 

La vittima è Luisa Ciarelli, 65 anni. Il marito, che è agli arresti per omicidio, si chiama Domenico Giannichi, di 68 anni, ex dipendente della Honda e della Denso  di San Salvo (Ch). "Una famiglia perbene, spettacolare - dice il sindaco di Torino di Sangro, Nino di Fonso -. Una notizia tremenda che ha sconvolto il paese". In cui la famiglia, che un tempo aveva un mini market, viene descritta come schiva, riservata e solitaria.

Sul luogo della tragedia il sostituto procuratore di Vasto, Gabriella De Lucia, e il medico legale Christian D’Ovidio.

La salma è stata recuperata. L’uomo è stato portato in ospedale, al Pronto soccorso  di Lanciano, dai carabinieri. “Ha ferite ed ecchimosi sul volto - dice il suo difensore, l’avvocato Alberto Paone di Lanciano - perché con la moglie c’è tata una zuffa e insieme pare siano rotolati nella scarpata”.

@RIPRODUZIONE VIETATA

Nelle foto il luogo della tragedia e gli investigatori

totale visualizzazioni: 6449

Condividi l'Articolo