Tamponamento tra cinque auto sulla Lanciano-Atessa. Traffico in tilt. E la Provincia piazza i limitatori di velocità
GUARDA LE FOTO

Tamponamento a catena, questo pomeriggio, sulla provinciale Lanciano-Atessa, sul ponte sul fiume Sangro. L'incidente è avvenuto in territorio di Atessa (Ch) e i mezzi coinvolti procedevano in direzione Lanciano (Ch).

Cinque le auto che hanno cozzato tra loro: una ⁠Peugeout 206 condotta da un 32enne di Sant'Eusanio del Sangro; una ⁠Fiat 500 guidata da una 26enne di Pizzoferrrato; una ⁠Opel Antara condotta da un 40enne domenicano, di San Vito Chietino; una ⁠Toyota Yaris guidata da un 53enne di Popoli e una⁠ ⁠Fiat Stilo condotta da un 35enne di Paglieta.

Il traffico è andato in tilt, con code e rallentamenti. Sul posto diverse ambulanze, ma non ci sono stati feriti: solo qualche problema ad una gamba per il conducente della Toyota. Intervenuti, per i rilievi di legge, i carabinieri della compagnia di Atessa, in particolare della stazione di Scerni, e poi, per regolamentare il traffico, la polizia locale di Lanciano.

E, proprio oggi, la Provincia di Chieti (vedi foto) ha avviato un piano di interventi per aumentare la sicurezza nel tratto adiacente al bivio tra la provinciale 100 "Pedemontana" e la provinciale 111, ossia sulla Lanciano-Atessa, al'incrocio per Casoli e Sant'Eusanio del Sangro, teatro nell'ultimo mese di gravi incidenti stradali, anche mortali. L'ultimo risale a ieri. 

Sul tratto in questione, dove vige l’obbligo del limite massimo dei 50km/h, sono stati installati due rilevatori di velocità e due segnali visivi – uno per ogni senso di marcia - per aumentare il grado di attenzione da parte dei conducenti dei mezzi che transitano quotidianamente sull'arteria.

"La misura, disposta dal settore Viabilità, - spiega una nota della Provincia - è immediatamente operativa. I lavori, eseguiti questa mattina, hanno riguardato l’installazione di due dispositivi di segnalazione avanzati – uno per ogni senso di marcia - che comunicheranno istantaneamente agli automobilisti la velocità di percorrenza in corrispondenza, inducendoli a rallentare attraverso un segnale luminoso che evidenzia, lampeggiando, il superamento del limite di velocità. Disegnati, inoltre, segnali visivi trasversali sulla carreggiata in prossimità dell'incrocio. Il costo totale per queste misure è di circa 18mila euro".

Inoltre, la Provincia sta approfondendo la fattibilità di interventi strutturali nel tratto interessato, come la costruzione di una rotonda, per regolare ulteriormente il traffico. 08 mar. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

Hanno collaborato ANDREA FRANCO COLACIOPPO e GAETANO D'ALESSANDRO

totale visualizzazioni: 7759

Condividi l'Articolo